Clandestini tentano di scappare dalla questura: inseguiti e presi. Tre agenti all'ospedale

Mattinata decisamente movimentata nella zona tra viale Malta e via Palmerio a causa di due stranieri clandestini che hanno cercato di scappare dalla questura. E’ successo intorno alle 7 del 21 ottobre, ma alla fine sono stati riacciuffati dagli agenti che li hanno inseguiti per le strade della zona. Il bilancio delle varie collutazioni avvenute in seguito è di quattro feriti: tre poliziotti e uno degli stranieri

Mattinata decisamente movimentata nella zona tra viale Malta e via Palmerio a causa di due stranieri clandestini che hanno cercato di scappare dalla questura. E’ successo intorno alle 7 del 21 ottobre, ma alla fine sono stati riacciuffati dagli agenti che li hanno inseguiti per le strade della zona. Il bilancio delle varie collutazioni avvenute in seguito è di quattro feriti: tre poliziotti e uno degli stranieri.

I protagonisti sono due egiziani clandestini di circa 20 anni che di recente erano stati fermati in città durante un controllo e trovati non in regola con il permesso di soggiorno. Per loro era stato deciso l’invio al più vicino centro di identificazione ed espulsione, e la mattina del 21 ottobre era prevista la partenza e l’accompagnamento a bordo di un mezzo della questura con due agenti di scorta.
Intorno alle 7,15, mentre venivano fatti salire a bordo di un’auto della polizia all’interno del cortile sul retro della questura di viale Malta, i due all’improvviso si sono divincolati e hanno iniziato a fuggire a piedi, pare approfittando del cancello di un ingresso carraio che si stava richiudendo automaticamente.

Subito inseguiti dai due agenti di scorta, uno è stato bloccato e immobilizzato, mentre il complice è riuscito a dileguarsi scappando di corsa nel parcheggio dietro la questura in direzione di via Palmerio.
La gravità dell’accaduto ha fatto si che in breve convergessero nella zona tutte le volanti disponibili, con anche i rinforzi della polizia municipale e dei carabinieri. E’ quindi iniziata una caccia all’uomo proseguita per quasi un’ora, fin quando gli agenti delle volanti e i colleghi della municipale hanno individuato il fuggitivo dietro al Comune di via Beverora. L’egiziano però non si è dato per vinto e ha ingaggiato una doppia colluttazione con i poliziotti, riuscendo a scappare una seconda volta, ma poco dopo è stato definitivamente bloccato e ammanettato.
Tre agenti di polizia sono stati medicati al pronto soccorso: il più grave ha riportato una prognosi di un paio di settimane circa.
In queste ore la posizione dei due stranieri è ancora al vaglio, ma rischiano di essere indagati per resistenza e lesioni aggravate.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • «Noi non ce l’abbiamo fatta». Dopo 15 anni di attività la trattoria finisce in “svendita”

  • Ripescata nel Po un'auto con a bordo un cadavere, è Daniele Premi

  • Nuovo decreto e spostamenti tra Regioni e Comuni: cosa si può fare (e cosa no) dal 16 gennaio

  • Per 30 anni in prima linea, il 118 piange Antonella Bego. «Perdiamo una professionista e un'amica»

  • Frontale tra due auto a Fiorenzuola: tre feriti, uno è gravissimo

  • L'Emilia-Romagna resta arancione, firmato il nuovo Dpcm

Torna su
IlPiacenza è in caricamento