menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Pelizzeni in Guatemala - Vulcano Acatenango 3976 mt

Pelizzeni in Guatemala - Vulcano Acatenango 3976 mt

Continua il giro del mondo di Pelizzeni: «In America Centrale paesaggi spettacolari»

Claudio Pelizzeni prosegue l'impresa di compiere il giro del mondo in solitudine e senza aerei: «Il Centro America è un territorio vasto e pittoresco che tanto mi ha regalato in questo tour del mondo in termini di umanità e paesaggi spettacolari»

Claudio Pelizzeni, nella foto dal Guatemala davanti al Vulcano Acatenango 3976 metri, prosegue l'impresa di compiere il giro del mondo in solitudine e senza aerei.

Da lui riceviamo periodiche cartoline digitali con le informazioni che più stanno caratterizzando il suo affascinante viaggio. Oggi, giunto oltre il 580 esimo giorno del suo viaggio i saluti ci provengono da:

Messico – San Juan de Chamula

El Salvador – Playa El Tunco

Nicaragua Cerro Nagro

Costarica – Tortuguero

Panama – Panama City

«Sono al giorno 580esimo del mio giro del mondo in 1000 giorni senza aerei - dice Pelizzeni - Dopo aver attraversato tutti gli stati del Centro America sono giunto in Colombia, nel Sudamerica. Nel bel mezzo del continente americano ho passato il mio giro di boa, i 500 giorni quando ero in Nicaragua sulla vetta del vulcano Cerro Negro, a Lèon. Il Nicaragua è lo stato che più mi ha colpito in questa parte del mondo. Il Centro America è un territorio vasto e pittoresco che tanto mi ha regalato in questo tour del mondo in termini di umanità e paesaggi spettacolari».

«Le delusioni sono arrivate invece da uno dei suoi stati più famosi - afferma l'uomo - il Costarica, un paese ormai ridotto ad una giostra per turisti sebbene la sua natura sia a dir poco mozzafiato. La sorpresa più grande è arrivata invece da Panama dove le mie aspettative erano basse, ma che si è rivelato uno stato ricco di bellezze naturali e dalla storia significativa. Panama inoltre mi ha offerto la possibilità di lavorare come video maker su un catamarano, facendo la spola tra le bellissime isole di San Blas e la fantastica Cartagena, la città colombiana sulle coste del Caribe».

«Nel mio viaggio ogni tanto occorre fermarsi - spiega Pelizzeni - e cogliere le opportunità lavorative che si presentano in modo da poter risparmiare denaro e vivere esperienze più a diretto contatto con la popolazione locale. Si fa un gran parlare di alcuni stati centro americani come El Salvador e Honduras in termini di sicurezza, ma nella mia personale esperienza posso dire che non mi sono mai sentito in pericolo. Ho trovato sul mio cammino persone eccezionali che mi hanno sempre dato una mano o informato correttamente su eventuali situazioni sfavorevoli». 

«A parte Belize e Costarica - conclude l'uomo - viaggiare in questa parte del mondo è molto economico e c'è la possibilità di viaggiare in tutta sicurezza con mezzi locali. Ora mi sto spostando verso il profondo sud del continente, dopo aver visitato la Colombia mi dirigerò verso Ecuador e Perù con l'intenzione di arrivare entro Aprile in Patagonia».

Messico Pelizzeni-2 El Salvador Pelizzeni-2 Nicaragua Pelizzeni-2 Costarica Pelizzeni-2 Panama Pelizzeni-2

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid-19: nel Piacentino altri 62 casi e otto decessi

  • Cultura

    Viaggio in anteprima nella sezione Archeologica restaurata del Farnese

Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cronaca

    Case di riposo, quaranta ospiti in tutto il Piacentino rifiutano il vaccino

  • Cronaca

    In futuro vaccinazioni anche a Bobbio e a Bettola

Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento