«Cooperative parte lesa, non si getti discredito sui lavoratori e sul sistema»

L'Aci (Alleanza cooperative italiane) interviene sulla vicenda delle operatrici del Nido Farnesiana

«In attesa di conoscere dagli organi inquirenti notizie più dettagliate – fa sapere in una nota ACI (Alleanza cooperative italiane di  Piacenza) - relative all’arresto delle due operatrici del Nido Farnesiana, come ACI sottolineiamo la nostra massima fiducia nelle cooperative loro malgrado coinvolte nella triste vicenda. Stiamo parlando di realtà che operano sul territorio piacentino da più di trent’anni, contano complessivamente oltre 4mila fra soci e operatori e possono vantare numerosi premi e riconoscimenti legati all’alta qualità del servizio offerto. Rappresentano l’eccellenza rispetto alle richieste della nostra provincia nel settore del welfare e danno occupazione a centinaia e centinaia di persone qualificate nel totale rispetto della normativa legata ai servizi della prima infanzia. Fra i lavoratori ci sono tantissimi giovani e molte donne; l’attenzione per la formazione e l’aggiornamento è uno degli aspetti prioritari su cui si basano le realtà coinvolte, come conferma la costante collaborazione con l’Università e con tanti soggetti pubblici e privati. Una collaborazione datata e che mai è stata messa in discussione, visto l’alto livello dell’offerta garantita.

Se la responsabilità penale delle due persone coinvolte dovesse essere accertata questo non potrà in alcun modo intaccare il lavoro di altissimo livello svolto da tantissimi altri operatori che ogni giorno dimostrano la propria professionalità a contatto con i più piccoli e i più deboli. Noi e le nostre cooperative siamo parte lesa, ci auguriamo che sia possibile fare chiarezza in tempi brevi confermando la nostra piena fiducia negli inquirenti ma chiedendo da parte di tutti un forte senso di responsabilità, perché il comportamento del singolo non getti discredito su tantissimi lavoratori impegnati con serietà e professionalità nei servizi e sulle realtà cooperative che concorrono  al sistema dei servizi del nostro territorio».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le spaccano la faccia contro una cancellata per rapinarla della borsa

  • Scaraventano un cancello contro la polizia per scappare dopo il colpo: quattro arresti

  • Cacciatore cade in un dirupo e muore

  • L'annuncio di Bonaccini: «La regione torna “zona gialla” da domenica»

  • Cene e ritrovi clandestini in due locali, blitz della finanza: multa per tutti e attività sospesa

  • Il divieto di spostamento tra comuni non piace a nessuno: «Così non potranno vedersi genitori e figli»

Torna su
IlPiacenza è in caricamento