menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Un momento del corteo non autorizzato

Un momento del corteo non autorizzato

Corteo di estrema destra non autorizzato blocca il traffico, pugno duro della questura: sedici indagati

Diversi i titoli di reato contestati ad un gruppo di di estrema destra. Sequestrate due bandiere, un coltellino, diversi fumogeni e petardi

La manifestazione di lunedì 26 ottobre, se da una parte ha dato voce ai gestori di esercizi pubblici e palestre contrari ad alcune disposizioni contenute nel nuovo Dpcm dall’altra «è stata l’occasione - fanno sapere dalla questura - per un piccolo gruppo di estremisti di destra di compiere azioni contrarie alle normative vigenti. Alcuni manifestanti, infatti, hanno improvvisato un corteo non autorizzato ( e che non ha nulla a che fare con quello organizzato e autorizzato) che ha percorso via IV Novembre, Stradone Farnese ed un tratto di Corso Vittorio Emanuele. Nell’occasione i partecipanti hanno acceso anche alcuni fumogeni che hanno creato diversi problemi alla circolazione stradale vista la pioggia e l'ora di punta». Nelle ventiquattro ore successive, la polizia, grazie ai numerosi filmati realizzati dal personale della Polizia Scientifica, è riuscita ad identificare il gruppo di estremisti e, a seguito di una perquisizione domiciliare, hanno recuperato il materiale fumogeno utilizzato nel corteo e che ha reso difficoltoso e pericolosa la circolazione stradale per oltre due ore, alcuni petardi, due strumenti da taglio e due bandiere riconducibili ad ideologie nazifasciste (la bandiera di guerra della Germania nazista e una della Repubblica Sociale). 

manifestazione non autorizzata 26 ottobre-2In tutto sono state indagate sedici persone che sono accusate del reato di violazione delle prescrizioni imposte allo svolgimento delle manifestazioni in luogo pubblico e inosservanza di provvedimenti dell’autorità in concorso (sono italiani compresi tra i venti e i 45 anni). Tra loro un 20enne piacentino dovrà anche rispondere di accensione ed esplosioni pericolose in luogo pubblico, inoltre nelle sua abitazione la polizia ha trovato le due bandiere, materiale fumogeno, un taglierino e un coltellino), per cinque dei 16 il questore ha disposto l'ammonimento e infine due, sempre del gruppo dei 16, un minorenne straniero  e un piacentino di 20 anni sono stati inoltre denunciati per il rifiuto di fornire le proprie generalità. Sono al vaglio degli inquirenti altre posizioni che si sono evidenziate durante la manifestazione. Dalla questura infine fanno sapere che «saranno sempre tutelate in tutto e per tutto le persone che protestano e manifestano il proprio dissenso legittimamente ma avremo sempre il pugno duro verso coloro che invece sfruttano questi cortei per infiltrarsi e porre in essere azioni illegali».

manifestazione non autorizzata 26 ottobre-4

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

"Paga per sbloccare il pacco": attenzione alla nuova truffa via sms

Attualità

Inps: «Nuovo tentativo di truffa tramite e-mail»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento