menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il sequestro effettuato dalla Squadra Mobile di Piacenza

Il sequestro effettuato dalla Squadra Mobile di Piacenza

Dopo le lezioni in università coltivava marijuana, denunciato uno studente di vent'anni

I poliziotti della Squadra Mobile hanno perquisito un appartamento abitato da studenti fuori sede: era stata allestita una serra artigianale per la coltivazione di piante di marijuana. Trovati 40 grammi di droga e bilancini di precisione

Uno studente ventenne fuori sede e domiciliato a Piacenza, è stato denunciato per detenzione di sostanze stupefacenti a fini di spaccio, dalla Squadra Mobile di Piacenza. A seguito di attività info-investigativa, i poliziotti della sezione antidroga della Mobile sono venuti a conoscenza che in un appartamento cittadino, abitato da studenti fuori sede, era stata allestita una serra artigianale per la coltivazione di piante di marijuana.

Gli accertamenti effettuati hanno consentito di identificare il soggetto segnalato e di predisporre un successivo servizio finalizzato alla verifica della veridicità dell’informazione, All’esito degli accertamenti, il giovane studente fuori sede di vent’anni, è stato controllato nella tarda mattinata di venerdì 21 novembre all’interno dell’abitazione, e, a seguito di perquisizione, venivano rinvenuti all’interno della stanza da letto circa quaranta grammi di marijuana, suddivisa e contenuta in diversi barattoli di vetro chiusi a pressione tramite cerniere di metallo e in involucri termosaldati di varia pesatura, oltre a materiale vario, atto alla lavorazione della sostanza, tra cui un “grinder” utilizzato per tritare l’erba essiccata ed un bilancino di precisione. La perquisizione veniva estesa anche alla cantina di pertinenza dell’appartamento in uso al giovane, all’interno della quale era stata allestita una piccola serra funzionante, munita di lampada da coltivazione indoor, al cui interno vi erano due piantine di marijuana, aventi una altezza di 52 e 28 centimetri. Tutto il materiale, unitamente alla sostanza stupefacente già lavorata, è stato posto sotto sequestro, ed il giovane, incensurato, è stato denunciato a piede libero per l’art. 73 del D.P.R. 309/1990.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Isa Mazzocchi è la "chef donna 2021" per Michelin

  • Cronaca

    «Quando permetti alla mafia di entrare in casa tua, hai già perso tutto»

  • Attualità

    Un premio di laurea per ricordare Fausto Zermani

Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento