Esenzione ticket, cambiano tutte le modalità per la certificazione in base al reddito

Cambiano le modalità per certificare l'esenzione dal ticket in base al reddito. Per adeguarsi alle novità del ministero dell'Economia c'è tempo fino al primo maggio 2011. Le persone che hanno diritto all'esenzione dovranno avere un certificato dell'Ausl

Cambiano le modalità per certificare l’esenzione dal ticket in base al reddito per visite ed esami specialistici, ma c’è tempo fino al prossimo 1 maggio per adeguarsi alle novità previste da un decreto del Ministero dell’economia e delle finanze dell’11 dicembre 2009.

COSA CAMBIA - Secondo le nuove disposizioni, le persone che hanno diritto all’esenzione per reddito devono essere in possesso di un apposito certificato rilasciato dall’Azienda Usl. Sulla base di questo documento, il medico che prescrive visite o esami specialistici indica il diritto all’esenzione sulla ricetta. Tale modalità diviene obbligatoria dal 1 maggio.

C’È TEMPO FINO AL 30 APRILE - Il periodo di transizione - da febbraio ad aprile - è stato previsto dalla Regione per consentire una corretta informazione ai cittadini interessati alle nuove modalità e per dare il tempo alle Aziende sanitarie, ai medici e pediatri di famiglia e agli altri specialisti che prescrivono visite ed esami, di adeguare l’organizzazione.

Ciò significa che in questo periodo la vecchia e la nuova procedura convivono: fino al 30 aprile, dunque, le persone esenti per reddito dal pagamento del ticket, fino a che non sono in possesso del certificato di esenzione per reddito, possono continuare ad autocertificare la propria condizione nel momento in cui prenotano visite ed esami.

COME OTTENERE IL CERTIFICATO DI ESENZIONE - Dal 1 febbraio, le persone esenti per reddito possono trovare il modulo di autocertificazione per richiedere il certificato di esenzione per reddito in tutti gli sportelli CUP dell’Azienda e presso gli Uffici Relazioni con il Pubblico di Piacenza e Fiorenzuola, nelle  farmacie e nei Centri assistenza fiscale, patronati e associazioni di volontariato, alcuni dei quali hanno già concluso accordi con l'Azienda.

L’elenco completo, con indirizzi e orari di apertura è consultabile sul sito internet dell’Ausl www.ausl.pc.it Il modulo è scaricabile anche dal portale del Servizio sanitario regionale Saluter.

LA CONSEGNA DEI MODULI IN CITTA' - La consegna dell’autocertificazione compilata con allegata copia (fronte e retro) del documento di identità del dichiarante può avvenire a Piacenza all'Ausl di piazzale Milano (Punto Informativo dalle 14.30 alle 17.30 dal lunedì al venerdì  e il sabato dalle 8.30 alle 12.30) o al Polichirurgico (al 1° piano sportello URP  e sportelli CUP dal lunedi al venerdi dalle 8,30 alle 13,30 e  dalle14.30 alle 17.30 il sabato dalle 8,30 alle 13).

LA CONSEGNA DEI MODULI IN PROVINCIA - A Fiorenzuola D’Arda al punto informativo nell’atrio dell’Ospedale nuovo (dalle 14.30 alle 17.30 dal lunedì al venerdì  e il sabato dalle 8.30 alle 12.30 e dalle 14.30 alle 17.30 e presso lo sportello URP, Largo Gabrielli 4, dalle 8,30 alle 12,30 e il sabato dalle 8,30 alle 13). A Castelsangiovanni al punto informativo (portineria) nell’atrio dell’Ospedale (dalle 14.30 alle 17.30 dal lunedì al venerdì  e il sabato dalle 8.30 alle 12.30 e dalle 14.30 alle 17.30). A Bobbio presso la Segreteria dell’ospedale (dalle 8.30 alle 12.30). A Bettola presso il Cup del Poliambulatorio di Bettola (dalle 8.30 alle 12.30). Inoltre presso tutte le farmacie della provincia di Piacenza e i Centri assistenza fiscale, patronati e associazioni di volontariato. Le certificazioni di esenzione verranno inviate per posta direttamente al domicilio del richiedente.

VALIDITA' - Per le persone con più di 65 anni, il certificato ha validità illimitata se non cambiano le condizioni di reddito. Per le altre categorie di esenzione, il certificato ha validità annuale (con scadenza al 31 dicembre) e va rinnovato ogni anno. Qualora le condizioni di reddito si modificassero e non si avesse più diritto all’esenzione, occorre comunicarlo tempestivamente alla Azienda Usl.

Il modulo di autocertificazione dovrà essere compilato a cura del cittadino, che in caso di dubbi riguardo alla propria situazione reddituale, potrà rivolgersi all’Agenzia delle Entrate, agli sportelli fiscali dei Patronati, ai Caf e altri soggetti che offrono assistenza fiscale.

INFORMAZIONI - Per informazioni i cittadini possono telefonare al numero verde regionale 800 033 033 oppure all’Ufficio relazioni con il pubblico dell’Azienda Usl di Piacenza (tel. 0523 303123). I titolari di esenzione per invalidità (codici C01, C02, C03  C04 C05 C06 G01 L01 L02 S01 S02) sono già esenti dal pagamento del ticket sulle prestazioni  sanitarie e pertanto possono non richiedere il certificato di esenzione per reddito.

CHI NE HA DIRITTO - Sono esenti dal pagamento del ticket in base al reddito: le persone con più di 65 anni e i bambini con meno di 6, con reddito familiare complessivo lordo inferiore a 36.151,98 euro; i titolari di assegno (ex pensione) sociale e familiari a carico; i titolari di pensione al minimo, di età superiore a 60 anni e familiari a carico, appartenenti ad un nucleo familiare con reddito complessivo inferiore a € 8.263,32, incrementato fino a €11.362,05 in presenza del coniuge a carico e di ulteriori € 516,46  per ogni figlio a carico; i disoccupati con più di 16 anni registrati nei Centri per l’impiego, in passato già occupati, e i familiari a carico, con reddito familiare complessivo lordo inferiore a 8.263,31 euro, incrementato fino a 11.362,05 euro se il coniuge è a carico, e di ulteriori 516,46 euro per ogni figlio a carico.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Si precisa infine che questo tipo di autocertificazione non riguarda i lavoratori (e loro famigliari a carico) colpiti dalla crisi, per i quali la Regione Emilia Romagna ha prorogato anche per il 2011 l’esenzione del pagamento del ticket su visite ed esami specialistici e l’erogazione gratuita dei farmaci di fascia C.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Frontale a Castellarquato: muore un uomo, altre due persone sono gravissime

  • Travolto da un Tir mentre cammina al buio sul cavalcavia, 24enne in fin di vita

  • Scontro Cavanna-Burioni sull’utilizzo della idrossiclorichina per combattere il Covid

  • Frontale lungo la Provinciale, muore in auto di fianco alla moglie

  • Nuovo Dpcm: Conte ha firmato, che cosa cambia da domani

  • Come non sporcare la mascherina con il trucco

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento