rotate-mobile
Giovedì, 11 Agosto 2022
Cronaca Via Dante / Viale Dante Alighieri

Espulso dall'Italia due anni fa per furto era a Piacenza, albanese arrestato

Era stato espulso dall'Italia il 3 febbraio 2015 e accompagnato alla frontiera ma i poliziotti delle volanti lo hanno trovato in via Dante a bordo di una Bmw 320 in compagnia di un amico

Era stato espulso dall'Italia il 3 febbraio 2015 e accompagnato alla frontiera ma i poliziotti delle volanti lo hanno trovato in via Dante a bordo di una Bmw 320 in compagnia di un amico. Nei guai, ancora una volta, un albanese di 22 anni. Il giovane, quando gli agenti lo hanno fermato, ha mostrato un passaporto con diversi visti ma senza quello italiano. E' stato portato in questura ed è emerso che era stato espulso dalla questura di Varese nel 2015 dove aveva fornito anche un nome diverso da quello sul documento fornito ai poliziotti piacentini: l'espulsione era dovuta al fatto che ha alcuni precedenti per furto e perché era irregolare (gli era stato rifiutato il permesso si soggiorno). Non poteva rientrare in Italia per cinque anni e invece era a Piacenza: come prevede la legge è stato arrestato. 

E' comparso in tribunale nella mattinata del 23 agosto per la direttissima difeso dall'avvocato Gloria Zanardi. Ha patteggiato sei mesi ed è stato espulso. La decisione è stata presa dal giudice Luca Milani. Dopo aver convalidato l’arresto, il giudice ha proceduto al patteggiamento. Il pm Paolo Maini ha accolto la richiesta del difensore e i due si sono accordati sulla pena. L’albanese è sposato con una donna connazionale, la quale è regolare e risiede in Italia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Espulso dall'Italia due anni fa per furto era a Piacenza, albanese arrestato

IlPiacenza è in caricamento