Giovedì, 24 Giugno 2021
Cronaca

«Paga 50mila euro o dico a tua moglie che la tradisci». Arrestato per estorsione

Indagine della sezione investigativa della polizia locale: 29enne bloccato dopo aver ricevuto il pagamento in un parcheggio. La vittima è un uomo che aveva avuto un flirt con la moglie dell'arrestato

(Repertorio)

«Se non paghi 50mila euro ti rovino la famiglia e dico tutto a tua moglie». E' questo il tono della grave minaccia che ha portato all'arresto per estorsione del suo autore, un piacentino di 29 anni. La vittima, in questo caso, è un uomo di 44 anni di Piacenza che aveva avuto un flirt con la moglie del 29enne arrestato. Il quale, dopo aver scoperto tutto, lo avrebbe contattato chiedendo denaro in cambio del silenzio.
L'indagine che ha portato al suo arresto, avvenuto in un parcheggio di Piacenza dopo il pagamento di una prima tranche della somma, è stata condotta in tempi rapidi dalla sezione investigativa della Polizia locale di Piacenza. Il 29enne, incensurato, è stato interrogato dal gip Luca Milani che ha convalidato l'arresto in flagranza e disposto nei suoi confronti la misura cautelare dell'obbligo di firma.

La vicenda si è svolta nei giorni scorsi. I protagonisti sono due coppie di genitori piacentini che hanno i figli che frequentano la stessa scuola. Stando a quanto ricostruito nell'indagine coordinata dal pubblico ministero Ornella Chicca, tutto sarebbe iniziato da un piccolo flirt fra il 44enne e la moglie 30enne dell'indagato, che sembra si fossero conosciuti appunto grazie alla scuola dei figli. Qualche messaggio sdolcinato in chat, forse un incontro e un piccolo flirt, finché l'uomo pare decida da subito di non proseguire in quell'avventura di cui sua moglie era ovviamente all'oscuro. E' a questo punto che, secondo le indagini, inizia a ricevere i messaggi del marito della donna che aveva scoperto tutto: sono richieste esplicite di denaro, 50mila euro in cambio del silenzio, con minacce. Il 44enne non ci pensa due volte e si rivolge alla Polizia locale di Piacenza. Si decide quindi di far scattare la trappola: all'appuntamento per il pagamento di una prima tranche da 1500 euro si presentano anche gli agenti in borghese della pg che, a distanza, si appostano nel parcheggio di un centro commerciale alla periferia della città in cui era fissato l'incontro. Le banconote sono state già segnate in precedenza, e quando avviene lo scambio con il denaro scattano le manette in flagranza di reato grazie anche all'intervento di colleghi in divisa della Polizia locale che bloccano il 29enne. Termina così l'incubo del marito che, nel frattempo, aveva però già confessato tutto alla propria moglie.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

«Paga 50mila euro o dico a tua moglie che la tradisci». Arrestato per estorsione

IlPiacenza è in caricamento