rotate-mobile
Cronaca

Festività natalizie e capodanno: intensificati i controlli in città e provincia

Disposti dalla Prefettura un'intensificazione delle attività di prevenzione a carattere generale di controllo del territorio, il rafforzamento della vigilanza a tutti gli obiettivi sensibili ed in particolar modo a quelli dove è prevista maggiore affluenza di pubblico

Riunione nella mattinata del 16 dicembre in Prefettura del Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica con la partecipazione del Procuratore della Repubblica e dei sindaci di Castel San Giovanni e Fiorenzuola d’Arda. Nel corso dell’incontro sono state esaminate le misure da adottare nell’attuale periodo delle festività natalizie e di capodanno, sia nel capoluogo sia in provincia. Per la circostanza, è stata disposta l’intensificazione delle attività di prevenzione a carattere generale di controllo del territorio, il rafforzamento della vigilanza a tutti gli obiettivi sensibili ed in particolar modo a quelli dove è prevista maggiore affluenza di pubblico, tenuto conto anche dell’apertura delle Porte Sante per l’Anno Giubilare (luoghi di culto, uffici postali, esercizi commerciali, supermercati, rete stradale, rete ferroviaria, etc.). Sono stati disposti ulteriori servizi di prevenzione e contrasto dei reati predatori, una particolare attività di vigilanza in relazione alla vendita di prodotti ed artifici pirotecnici. Per quanto concerne, poi, gli specifici controlli della rete viaria ed alle conseguenti pianificazioni per interventi in caso di incidenti gravi o maltempo, il Prefetto diramerà una circolare a tutti gli enti interessati (Sindaci, Provincia, ANAS, Società Autostradali, enti di soccorso e sanitari) per l’attuazione delle iniziative del caso.

E’ stata poi presa in considerazione la situazione della sicurezza pubblica nella provincia, dove i reati di maggior allarme sociale sono i reati predatori (furti, scippi, rapine etc.). Al riguardo è stato dato atto che i dati, sia pure non ancora consolidati e quindi non definitivi ed ufficiali, relativi all’andamento dei delitti nel periodo 1° gennaio-10 dicembre 2015, in raffronto a quelli dell’analogo periodo del 2014, registrano una diminuzione dei delitti in generale e di furti e rapine nell’intera provincia, nel Capoluogo e nei Comuni di Fiorenzuola e Castel San Giovanni. Tale circostanza però non consente di abbassare la guardia in quanto gli atti delinquenziali, perpetrati da “bande” provenienti soprattutto da fuori provincia, hanno modalità molto aggressive anche nei confronti dei cittadini. 

E’ stato richiesto un ulteriore maggiore impegno alle Forze di Polizia, che peraltro stanno operando nel pieno delle capacità, anche con l’ausilio del Reparto di Prevenzione Crimine di Reggio Emilia, presente pure a Fiorenzuola e Castel San Giovanni.  E’ stato richiesto, inoltre, un più intenso impegno ai Sindaci, non solo attraverso le rispettive Polizie Municipali, ma anche per rafforzare sempre di più il dialogo e l’informazione ai cittadini affinché gli stessi collaborino segnalando alle Forze di Polizia ogni elemento di interesse, nonché per la diffusione di iniziative connesse al controllo di vicinato ed alla sottoscrizione di protocolli di sicurezza sussidiaria, quale il “Protocollo Mille Occhi sulla Città”.

I sindaci presenti hanno dato atto del massimo impegno delle Forze di Polizia, la cui visibile presenza sul territorio è particolarmente apprezzata dai cittadini. Il sindaco di Fiorenzuola ha infine preannunciato l’intendimento di richiedere a breve la sottoscrizione del citato “Protocollo Mille Occhi sulla Città”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Festività natalizie e capodanno: intensificati i controlli in città e provincia

IlPiacenza è in caricamento