menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Un momento dell'incontro

Un momento dell'incontro

Furti a Borgotrebbia: adesioni di massa a Metronotte Piacenza

I residenti di Borgotrebbia esasperati dai continui furti nella zona si sono rivolti all'istituto di vigilanza privato Metronotte Piacenza che ha elaborato un progetto studiato ad hoc per il quartiere

Nelle ultime settimane la zona di Borgotrebbia è finita nel mirino dei ladri che hanno messo a segno diversi furti. I cittadini esasperati si sono riuniti e hanno deciso di rivolgersi all'istituto di vigilanza Metronotte Piacenza per studiare una soluzione che possa aumentare il livello di sicurezza nel quartiere, oltre ai controlli già previsti di polizia e carabinieri. Nel pomeriggio del 15 gennaio i dirigenti di Metronotte hanno incontrato i residenti per illustrare il progetto "Borgotrebbia sicura". 

Trecento le preadesioni, 105 quelle effettive raccolte alla fine dell'incontro, hanno permesso a Metronotte Piacenza di proporre, al costo di 13 euro al mese per ogni abitazione che aderisce una serie di controlli tutte le notti dalle 20 alle 6 ad orari distinti con intervalli di tempo variabili ad opera di due pattuglie diverse che circoleranno nelle vie alternandosi o addirittura sovrapponendosi, evitIMG_1885-6ando così di dare punti di riferimento certi e prevedibili a chiunque intenda compiere qualche furto. Ogni famiglia avrà un adesivo da apporre sulla propria casa come deterrente e quattro passaggi assicurati a notte davanti alla propria abitazione. Chi possiede già un impianto di allarme può chiedere che venga collegato alla centrale operativa dell'istituto 24 ore al giorno a 30 euro al mese. 

«Le pattuglie sono innanzitutto deterrenti ma quello che aiuta veramente è la tecnologia. Allarmi o telecomandi di emergenza o antirapina fanno la differenza anche in casi di potenziali truffe o malori» spiega Alessandro Centenari di Metronotte. Al momento si pensa di poter partire con questa iniziativa i primi di febbraio, correggendoil tiro su orari e modalità in corso d'opera per soddisfare le tante richieste arrivate dai residenti. Dall'istituto fanno sapere inoltre che qualora le richieste crescessero in modo sostanziale, il quartiere potrebbe avere una auto di pattuglia dedicata e fissa sempre 24 ore al giorno. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento