Cronaca

Gestivano una “casa” di prostituzione a Piacenza, arrestati a Pescara

Cinque persone (ma due sono ancora ricercate) facevano parte di un’associazione a delinquere che favoriva e sfruttava la prostituzione anche nella nostra città

È stata smantellata dalla polizia di Pescara un'associazione a delinquere finalizzata al favoreggiamento e allo sfruttamento della prostituzione. Cinque persone sono finite in manette, due quelle ancora ricercate. Il sodalizio gestiva decine di case per la prostituzione in tutta Italia e, attraverso una sorta di “call center” in Spagna che si occupava delle relazioni con i clienti. Gli utilizzatori delle case di prostituzione chiamavano il “call center”, questo smistava i clienti verso gli appartamenti più vicini. Una di queste case era a Piacenza. La rete di appartamenti era sparsa in tutta Italia. Oltre che a Pescara e Piacenza, la banda operava anche a Roma, Firenze, Milano, Genova, Ferrara, Mantova, Cremona, Piacenza, Parma, Brescia, Lecce, Sammichele di Bari, Varese e Gallarate, Modena, Legnano.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gestivano una “casa” di prostituzione a Piacenza, arrestati a Pescara

IlPiacenza è in caricamento