«Il quartiere è insicuro e i servizi scarseggiano. Noi residenti siamo stufi»

Nasce il comitato "Besurica Sicura" con l’obiettivo di coinvolgere i residenti in un’azione di controllo di vicinato

"Abbiamo a cuore il nostro quartiere. Chiediamo decoro urbano, servizi e sicurezza". Nasce così il comitato “Besurica Sicura”, con l’obiettivo di coinvolgere i residenti in un’azione di controllo di vicinato, come spiegano in una nota i due portavoce Thomas Trenchi e Luca Zandonella: "La Besurica non è più tranquilla come qualche anno fa, infatti l’emergenza sicurezza si fa sempre più concreta: furti in abitazione, vandalismi e atti simili sono in crescita, compromettendo la vita dei residenti e condizionando, inevitabilmente, la loro quotidianità. Purtroppo, la Stazione della Polizia Municipale situata nel Centro Civico di via Perfetti è stata chiusa dopo pochi mesi, facendo mancare un presidio fisso sul territorio, vicino alle necessità degli abitanti della zona.  Attraverso il comitato “Besurica Sicura’’, fondato grazie all’aiuto di Marco Caviglioni, Jose Isolabella, Franca Benedetti, Gianni Tribi, Davide Dalla Casagrande, Antonella Lazzari e tanti altri, ci proponiamo di dar voce ai problemi legati a questo tema e non solo: dove mancano decoro urbano e servizi, si alimentano i fenomeni criminosi. Organizzeremo assemblee pubbliche per comunicare prontamente all’amministrazione comunale le istanze della comunità. Inoltre, vogliamo coinvolgere i residenti in attività che possano prevenire tale insicurezza, per questo abbiamo aperto un gruppo whatsapp in cui segnalare persone, veicoli o movimenti sospetti tra le vie della Besurica. Ci teniamo a specificare che il comitato è assolutamente apartitico e aperto a tutti, col solo interesse di fare il bene della comunità. Chiunque voglia entrarne a far parte può contattarci. E’, ovviamente, fondamentale la partecipazione dei residenti: se le istituzioni latitano, è compito nostro metterci in gioco in prima persona".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • San Nicolò, schianto all'incrocio tra un'ambulanza e un'auto: quattro feriti

  • «Noi facciamo sesso, licenziateci tutte». Il Centro Tice prende posizione sul caso della maestra di Torino

  • Con la caldaia rotta accendono il gas per scaldarsi, famiglia intossicata

  • In auto centra tre vetture in sosta e si ribalta. Illeso

  • Farini, addio al ristoratore Adriano Figoni

  • Animale sulla strada, si ribalta con l'auto in un campo: ferito

Torna su
IlPiacenza è in caricamento