Giovedì, 21 Ottobre 2021
Cronaca Castel San Giovanni / Corso Giacomo Matteotti

In auto con mezzo chilo di fumo: «Non spaccio, è solo da condividere con amici»

Arrestato dai carabinieri a Castelsangiovanni un 38enne piacentino: processato per direttissima, grazie a un atto di beneficenza in favore di una Onlus potrebbe ottenere un beneficio giudiziario

Un piacentino di 38 anni è stato arrestato con mezzo chilo di hascisc in auto. Ai carabinieri che lo hanno bloccato lunedì sera a Castelsangiovanni ha detto che la droga non la voleva spacciare, ma soltanto condividerla con i suoi amici. Processato questa mattina per direttissima (giudice Elena Stoppini, pm Giulio Massara), l’avvocato difensore Mara Tutone del Foro di Piacenza ha chiesto i termini a difesa e l’udienza è stata rinviata per il patteggiamento. Nel frattempo l’uomo è stato rimesso in libertà, grazie anche alla sua buona condotta: infatti il giudice ha preso atto che l’imputato verserà a breve una somma cospicua in beneficenza a favore di una Onlus piacentina, e questo potrebbe influire positivamente sul suo iter giudiziario.


L’arresto è stato condotto dai carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile di Bobbio, che hanno notato la sua auto nella zona di Castelsangiovanni. Indagando nell’ambito dello spaccio tra Valtidone e Valtrebbia, sospettavano infatti che sarebbe transitata un’auto con della droga a bordo. Fermata la vettura, hanno dato un’occhiata all’interno, trovando i panetti di hascisc. Per il 38enne, noto già come assuntore di sostanze stupefacenti, sono quindi scattate le manette e il processo per direttissima.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In auto con mezzo chilo di fumo: «Non spaccio, è solo da condividere con amici»

IlPiacenza è in caricamento