Cronaca

Ingerisce cocaina a 13 mesi, la procura apre un fascicolo per lesioni colpose

I carabinieri, coordinati dal sostituto procuratore Matteo Centini, stanno indagando senza sosta per capire come il piccolo abbia potuto trovare e ingerire la droga che lo ha fatto finire in coma sabato notte. Al vaglio il racconto della nonna e dei due giovani genitori

Immagine di repertorio

A 13 mesi ha ingerito cocaina, ora la procura ha aperto un fascicolo per lesioni colpose senza indagati e i carabinieri, coordinati dal sostituto procuratore Matteo Centini, stanno indagando senza sosta per capire come il piccolo abbia potuto trovare e ingerire la droga che lo ha fatto finire in coma. Ora le sue condizioni sono migliorate me si trova ancora in gravissime condizioni all'ospedale civile di Brescia dove era stato trasferito d'urgenza sabato notte. «Siamo di fronte ad un fatto gravissimo», ha dichiarato il procuratore capo Salvatore Cappelleri. L'episodio non è chiaro e la dinamica, come il racconto dei genitori è al vaglio. I due ventenni napoletani hanno raccontato di aver trovato il figlio con in mano una bustina di plastica vuota, poi le convulsioni, la corsa in ospedale a Piacenza e il coma sabato notte. Da quanto dichiarato il piccolo era ai Giardini Margherita con la nonna che poi l'avrebbe riportato a casa dove si è sentito male. I due giovani non sono stati mai, pare, denunciati per droga, tuttavia la loro posizione è al vaglio degli inquirenti: non è evidentemente escluso che abbia potuto invece trovare la droga anche altrove. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ingerisce cocaina a 13 mesi, la procura apre un fascicolo per lesioni colpose

IlPiacenza è in caricamento