Ladre di profumi arrestate fuori dalla Coin

Avevano rubato 400 euro in profumi costosi, riuscendo anche a bypassare la barriera antitaccheggio. Prese dal carabiniere di quartiere, sono due cittadine polacche di 32 e 21 anni. Arrestate per furto aggravato, la più piccola è rimasta alle Novate

Le sette meno venti di sera, corso Vittorio Emanuele. Due cittadine polacche, senza fissa dimora, sono entrate da Coin, andando dritte al reparto profumeria. Da qui, cercando di non dare nell'occhio, hanno trafugato confezioni di profumi costosi, marche da 70 -80 euro a boccetta. Quattrocento euro, in tutto, il valore del bottino.

Poi, con la refurtiva nascosta nelle gonne, si avviano all'uscita, riescono a passare dalla barriera antitaccheggio senza farla suonare, escono sulla strada. Una cassiera si accorge delle due, chiama il carabiniere di quartiere. Lui le blocca: è furto in flagranza.
  Addosso, avevano una macchinetta a impulsi magnetici che metteva fuori uso la barriera antitaccheggio  

Le due donne sono attrezzate: addosso, sono stati trovati loro due ricetrasmittenti per comunicare e coordinare le mosse e un apparecchietto che, tramite impulsi elettromagnetici, riesce a mettere fuori uso la barriera antitaccheggio, il tempo necessario da permettere alle due di uscire inosservate con la refurtiva. Ma questa volta, il loro furto ha un altro finale.

Portate in caserma sono state identificate: hanno 32 e 21 anni, la cittadinanza polacca, diversi precedenti e nessuna fissa dimora. I carabinieri le hanno arrestate per furto aggravato in concorso. Ieri sono state giudicate con rito direttissimo, una delle due, la più piccola, è rimasta in carcere alle Novate. La donna di 32 anni, invece, è stata rilasciata: ha avuto un minor coinvolgimento nella vicenda, perchè non le è stata trovata addosso la refurtiva.

Tempestivo, l'altra sera, l'intervento del carabiniere di quartiere che svolge servizio di cosiddetta “polizia di prossimità”. Una sorveglianza quotidiana, in divisa, nelle aree a maggior concentrazione di esercizi commerciali come corso Vittorio Emanuele, proprio per garantire la sicurezza dei cittadini.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scontro tra due camion in autostrada, muore 56enne piacentino

  • Si schianta in moto contro un'auto che fa inversione, giovane all'ospedale

  • Norme anti covid, multati due locali aperti dopo mezzanotte. Nei guai anche un cliente senza mascherina

  • Sbanda con l'auto e si ribalta, è grave

  • Ladri sfondano l'ingresso e portano via le bici da corsa, fallisce il colpo da Raschiani

  • Incidente a San Rocco, chiuso temporaneamente il ponte di Po

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento