menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Legge di Stabilità e comparto sicurezza, poliziotti piacentini a Roma per il sit-in

Anche una delegazione del Sap piacentino partirà per recarsi a Roma e unirsi alla manifestazione degli uomini in divisa. Lo annuncia Ciro Passavanti segretario provinciale del sindacato autonomo di polizia

Anche una delegazione del Sap piacentino partirà per recarsi a Roma e unirsi alla manifestazione degli uomini in divisa. Lo annuncia Ciro Passavanti segretario provinciale del sindacato autonomo di polizia. «Insieme a noi viaggeranno i colleghi del Sapaf guidati da Alberto Ranzani, le delegazioni del Coisp e dei Vigili del Fuoco. Insieme raggiungeremo Roma nel giorno in cui il governo varerà la legge di Stabilità per gli adeguamenti dello stipendio dopo sei anni di blocco dei contratti».

«Il sit-in, che si terrà in piazza Montecitorio il 15 ottobre, è stato indetto dai sindacati Sap, Coisp e Consap (Polizia), Sappe (Polizia penitenziaria), Sapaf e Ugl (Forestale), Conapo (Vigili del fuoco) che protestano per la mancata convocazione, in vista della manovra, dei sindacati del comparto sicurezza. Dopo che quest'estate la Corte Costituzionale ha dichiarato illegittimo il protrarsi del blocco dei trattamenti economici nel pubblico impiego, le sigle chiedono di reperire i fondi per un "adeguato indennizzo" nella legge di Stabilità: un'una tantum' di 1.500 euro, che corrisponderebbe ad un quarto di quanto è costato ai lavoratori della sicurezza il blocco a partire dal 2009, e un adeguamento di 100 euro netti al mese per il contratto triennale. Chiedono inoltre di non militarizzare il Corpo Forestale, che in base alla riforma Madia confluirà nei Carabinieri. Gli stipendi dei poliziotti italiani, sottolineano i sindacati, sono tra i più bassi in Europa: si parte a inizio carriera con circa 1.200 euro, a fronte di 1.900 in Gran Bretagna, 1.700 in Austria, Belgio e Francia, 1.600 in Germania».

«Le condizioni in cui versa l'apparato sicurezza sono sempre più preoccupanti e invece, per contro, cosa accade in un paese civile? Che il partito dell'anti- polizia continua a riproporre la ricetta dei nuovi tagli alla sicurezza, l'introduzione del reato di tortura, la chiusura annunciata delle prefetture, il declassamento».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento