rotate-mobile
Cronaca

Maxi furti in Xpo, catturato un altro membro del gruppo criminale 

Era tranquillamente in giro con due amici in via Colombo. Lo hanno fermato i carabinieri del Radiomobile 

Sabato sera in via Colombo, i carabinieri del Radiombile hanno fermato e bloccato un 35enne, disoccupato, con precedenti penali, nato in Albania e domiciliato in città a bordo di un’auto insieme a due connazionali. A suo carico pendeva un’ordinanza di custodia cautelare dell’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria emessa dal Gil del Tribunale di Piacenza perché ritenuto responsabile di furto aggravato in concorso. Infatti, mancava all’appello, quando il 27 ottobre i militari del Comando Provinciale di Piacenza e della Compagnia di Fiorenzuola hanno eseguito le ordinanze della cosiddetta operazione “Xpo”. Quel giorno erano state eseguite 5 ordinanze di misura cautelare agli arresti domiciliari e 14 all’obbligo di presentazione alla polizia giudiziria.

L’indagine, condotta dalla Sezione operativa del Norm di Fiorenzuola  aveva permesso individuare un gruppo di soggetti, tra cui numerosi dipendenti della logistica “XPO Supply Chain Italy S.p.A.” di Pontenure, i quali, nel corso dell’orario di lavoro, si impossessavano di capi di abbigliamento, profumi e cosmetici - di grandi marchi nazionali e internazionali - per poi rivenderli a ricettatori locali in grado di immetterli nel mercato clandestino. Nel corso delle investigazioni, attraverso attività tecniche, erano stati recuperati e sequestrati beni griffati per un valore complessivo di circa 300.000 euro e 2.300 euro frutto della vendita dei capi asportatori ad alcuni ricettatori.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maxi furti in Xpo, catturato un altro membro del gruppo criminale 

IlPiacenza è in caricamento