rotate-mobile
Cronaca Ponte dell'Olio

Morì in servizio la notte dell'alluvione, stella al merito del lavoro a Luigi Albertelli

La Stella al merito del lavoro alla memoria consegnata dal presidente della Repubblica Sergio Mattarella ai famigliari di Luigi Albertelli, alla presenza del ministro Giuliano Poletti, del presidente della Camera Roberto Fico. A ritirarla il fratello Aldo. Con loro anche il sindaco di Pontedellolio Sergio Copelli

Si è svolta nella mattina del Primo Maggio al Palazzo del Quirinale, alla presenza del presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, la cerimonia per la Festa del Lavoro con i nuovi Maestri del Lavoro del Lazio. Nel Salone dei Corazzieri, la cerimonia è stata aperta dagli interventi del residente dell'Associazione Nazionale Seniores d'Azienda, Vincenzo D'Angelo, del presidente della Federazione Maestri del Lavoro d'Italia, Vincenzo Esposito e del Presidente della Federazione Nazionale dei Cavalieri del Lavoro, Antonio D'Amato.  Ha quindi preso la parola il Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali, Giuliano Poletti. Al termine il presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha consegnato le Stelle al Merito del Lavoro "alla memoria" di Giovanni Castelletti, dipendente della Società Cooperativa Agricola - Cantina Sociale di Castelnuovo del Garda, morto a seguito di un incidente nel 2012 e di Luigi Albertelli il 55enne guardia giurata di Ivri travolto il 14 settembre 2015 dalle acque del Nure, durante la tragica alluvione, mentre stava compiendo il suo lavoro con l’auto di servizio. 

A ritirare l’onorificenza, il fratello Aldo (anche a nome del fratello Giovanni e della mamma Nerina)  e il cugino Pierluigi Cespiati. Con loro il sindaco di Pontedellolio Sergio Copelli e il console Provinciale dei Maestri del Lavoro Roberto Girasoli.  Alla cerimonia trasmessa in diretta da Rai1, erano presenti il presidente della Camera dei Deputati, Roberto Fico, il presidente della Corte Costituzionale, Giorgio Lattanzi, la vicepresidente del Senato della Repubblica, Anna Rossomando, esponenti del Governo e del Parlamento, autorità civili, rappresentanti delle associazioni imprenditoriali e di realtà territoriali e sociali. L’ onorificenza consegnata dal presidente della Repubblica, è stato il commento unanime della delegazione piacentina, anche se non lenisce il dolore dei familiari, è stata particolarmente gradita perché  testimonia le qualità umane e professionali di Luigi e lo spirito di abnegazione  che lo ha accompagnato in ogni tempo del suo servizio lavorativo.

Nella foto scattata da Roberto Girasoli il sindaco di Pontedellolio Copelli, il ministro del lavoro Giuliano Poletti, Aldo Albertelli e Pierluigi Cespiati.

Gallery

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Morì in servizio la notte dell'alluvione, stella al merito del lavoro a Luigi Albertelli

IlPiacenza è in caricamento