Operazione Scorpione, Vergante: «I cittadini possono contare su di noi»

Primo bilancio dell'Operazione Scorpione della municipale. In tre settimane decine di controlli. Il comandante Vergante: «I cittadini ci devono vedere, devono capire che siamo in giro per loro e non contro di loro. Ho a disposizione degli ottimi collaboratori»

Un momento di controlli

L'8 marzo ha preso il via l'operazione Scorpione, voluta e coordinata dal comandante della Polizia Municipale, Piero Romualdo Vergante. Si tratta di una serie di controlli che toccano vari ambiti e quasi tutte le zone di Piacenza: posti di controllo in contemporanea in punti strategici della città, servizi antidegrado, controllo territoriale di aree verdi e punti di aggregazione, antiprostituzione, a servizi mirati al contrasto dell'abusivismo commerciale. Molteplici gli obiettivi, illustrati in una conferenza stampa a Palazzo Mercanti: controlli ai parcheggiatori abusivi, servizi a tutela delle fasce deboli e prevenzione dei reati persecutori, servizi notturni contro la guida in stato di ebbrezza e sotto l'uso di stupefacenti. 

verganti dosi campomagnani-2In 23 giorni sono stati impiegate 104 pattuglie (in divisa e in borghese) e 119 mezzi per un monte ore di 1256 di attività operativa sul territorio. «Sono molto soddisfatto dei miei uomini che non si sono mai risparmiati e sono degli agenti competenti e gran lavoratori», ha dichiarato il comandante.  In campo pattuglie miste delle varie sezione del corpo, in divisa, in borghese a orari variabili per non essere prevedibili. «Continueremo in questa direzione: siamo al servizio della città. I cittadini ci devono vedere, devono capire che siamo in giro per loro e non contro di loro e possono contare sul nostro lavoro», ha precisato Vergante. 

In poco più di tre settimane sono state contestate 157 violazioni al codice della strada, 16 violazioni nella sezione commercio, 48 quelle che riguardano il regolamento di polizia urbana (solo tre riguardano la prostituzione), due i sequestri penali di centinaia di oggetti di marca contraffatti, 31 quelli amministrativi (frutta, verdura, capi di abbigliamento e accessori venduti senza autorizzazione, fiori). Un arresto per stalking (l'uomo bloccato dai motocilisti del pronto intervento mentre stava spaventando la sua ex), 684 i veicoli controllati, 968 le persone identificate e 1576 i documenti finiti sotto la lente di ingrandimento e 198 precursori dell'acol test effettuati. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le spaccano la faccia contro una cancellata per rapinarla della borsa

  • Scaraventano un cancello contro la polizia per scappare dopo il colpo: quattro arresti

  • Cacciatore cade in un dirupo e muore

  • Cene e ritrovi clandestini in due locali, blitz della finanza: multa per tutti e attività sospesa

  • L'annuncio di Bonaccini: «La regione torna “zona gialla” da domenica»

  • Nuova ordinanza della Regione: aperti i negozi nei festivi. Ma si rimane in fascia arancione

Torna su
IlPiacenza è in caricamento