menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pomodoro: ritorna puntuale la discussione sull’emergenza idrica

Un incontro tra i protagonisti della filiera alla Faggiola in occasione della presentazione della 20° edizione della Fiera del pomodoro piacentino di Podenzano

Il tradizionale appuntamento alla Faggiola in occasione della presentazione della 20° edizione della Fiera del pomodoro che si svolge a Podenzano dal 21 al 28 luglio, è stato come di consueto preceduto da una riunione del Distretto.

Molti gli aspetti trattati: dai dati sulla produzione, agli investimenti, al mercato, fino alle problematiche collegate a questo “rovente” mese di luglio. Ed ancora una volta, ineluttabilmente, è emersa la drammatica emergenza idrica, sia per il Nure e, soprattutto, per il Trebbia. “I produttori piacentini- ha ribadito Crotti- grazie all’irrigazione a goccia ormai diffusa ovunque, non sprecano nemmeno un litro d’acqua, trasformandola, attraverso il pomodoro, in un valore aggiunto”. Insomma secondo tutti gli operatori è assolutamente necessario che si ponga fine a questa situazione, perché i costi irrigui sono saliti alle stelle; l’acqua in abbondanza durante il resto dell’anno, deve essere conservata in invasi salvaguardando in tal modo anche l’MDV (minimo deflusso vitale), entrando finalmente in un’ottica diversa che veda gli agricoltori non sfruttatori, ma conservatori dell’ambiente.

Un comparto, quella del pomodoro “che- ribadisce il Presidente del Distretto Pierluigi Ferrari- ha la volontà di lavorare insieme; un vero e proprio punto di riferimento che deve essere un traino per un forte rilancio di tutto il settore agro-alimentare”. Ma il Distretto ha soprattutto ribadito la necessità di diffondere dati effettivi che sono stati illustrati da Stefano Spelta direttore di Arp:” gli Ha. investiti nel Distretto del Nord sono 38.900, il 4% in meno; la campagna inizia in anticipo rispetto agli altri anni e per questo è auspicabile che non si verifichino concentrazioni nei conferimenti.

In questo momento in mercato mondiale si presenta critico per la concentrazione dell’offerta; noi possiamo ovviare alle difficoltà grazie alla nostra qualità”. Previsioni positive dal rappresentante della parte industriale Guido Conforti, secondo cui “è possibile predisporre previsioni sempre attuali grazie alla sinergia con il Distretto. I 42 milioni di Ton. previsti nel mondo sono in equilibrio tra trasformazione e consumo”.

fierapompremiaticonassregiCaselli-2

Nel suo saluto Filippo Arata presidente della Faggiola (e di Ainpo) ha auspicato “che si possano diffondere i dati quando sono ufficiali, per una stagione che, per ora, si presenta complicata”. Il presidente di Confagricoltura Piacenza Enrico Chiesa ha esaltato “la grande professionalità degli imprenditori agricoli”, mentre quello di Coldiretti, Marco Crotti si è augurato “una campagna equilibrata tra produzione e trasformazione per ottenere dai mercati il giusto valore dei prodotti”.

Infine il sindaco di Podenzano Alessandro Piva ha illustrato le numerose iniziative previste per la Fiera, quindi premiazioni (alla presenza dell’assessore regionale all’Agricoltura Simona Caselli) per i fratelli Repetti (Francesco, Luigi, Carlo), per i cugini Gentili, per Gianni Brusatassi e per Sante Ludovico.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid-19: nel Piacentino altri 62 casi e otto decessi

  • Cultura

    Viaggio in anteprima nella sezione Archeologica restaurata del Farnese

Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cronaca

    Case di riposo, quaranta ospiti in tutto il Piacentino rifiutano il vaccino

  • Cronaca

    In futuro vaccinazioni anche a Bobbio e a Bettola

Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento