Cronaca

Caso Ikea, Cgil, Cisl e Uil: «I Si Cobas sono irresponsabili»

Le categorie dei trasporti di Cgil, Cisl e Uil stigmatizzano il comportamento dei Si Cobas e chiamano in causa Comune, Provincia e Direzione provinciale del lavoro affinché si avvii un confronto di natura politica

Le categorie dei trasporti di Cgil, Cisl e Uil stigmatizzano il comportamento dei Si Cobas e, al fine di aprire una riflessione sul futuro di un importante operatore come Ikea, che a livello globale sta riconsiderando gli assetti, chiamano in causa Comune, Provincia e Direzione provinciale del lavoro affinché si avvii un confronto di natura politica per continuare a garantire, se non a implementare, l’attrattività del territorio nei confronti degli operatori logistici che animano il polo.

I Si Cobas, come sottolineano Filt Cgil, Fit Cisl e Uil Trasporti, da un lato chiedono l’applicazione del contratto nazionale del trasporto merci e della logistica, ma, dall’altro, rifiutano di firmarlo a livello nazionale, non assumendosi responsabilità rispetto ai contenuti, che sono composti di diritti e doveri.

Per i tre sindacati di categoria, il comportamento dei Si Cobas è irresponsabile. In primo luogo perché l’organizzazione sindacale, bloccando i cancelli e impedendo alle persone di recarsi sul posto di lavoro e alle merci di entrare, mette a repentaglio anche l’occupazione dei 230 dipendenti diretti del colosso dell’arredamento, che, in una fase in cui sta riorganizzando a livello globale la propria attività, non dovrebbe avere ragioni per ritenere Piacenza una sede poco adeguata al regolare svolgimento del lavoro. Ci si dimentica anche, come riportano anche Filt Cgil, Fit Cisl e Uil Trasporti, che in Ikea Piacenza non è stata fatta una sola ora di cassa integrazione, né direttamente da Ikea né dalle cooperative che operano nel centro logistico, anche se, a causa del calo di volumi, per non lasciare a casa nessuno, è stata introdotta una riduzione oraria che colpisce i dipendenti diretti, così come quelli delle cooperative.

Oltre a richiamare a un maggiore senso di responsabilità i Si Cobas, Cgil, Cisl e Uil hanno voluto esprimere un apprezzamento per il lavoro svolto dalle istituzioni e dalle forze dell’ordine, che hanno messo senso di responsabilità anche per chi proprio non ne ha voluto mettere.

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caso Ikea, Cgil, Cisl e Uil: «I Si Cobas sono irresponsabili»

IlPiacenza è in caricamento