Qualità della vita, la provincia di Piacenza è 15esima

Lo studio di "Italia Oggi" sulla qualità di vita delle province italiane. Balzo in avanti del nostro territorio che recupera otto posizioni: dal 23esimo posto al quindicesimo

È Mantova la provincia italiana dove si vive meglio. È quella che infatti ha registrato i più elevati livelli di qualità della vita nel 2016. La città d'Italia dove si vive peggio è invece Crotone. Questo quanto emerge nel 18esimo “Rapporto sulla Qualità della Vita in Italia di ItaliaOggi”. Il risultato positivo di Mantova è tanto più rilevante in quanto interrompe la lunga serie positiva di Trento, come leader della classifica, che si confermava senza interruzioni dal 2011. Piacenza si classifica al 15esimo posto secondo la classifica stilata da "Italia Oggi". La nostra città recupera ben 8 posizioni rispetto al 2015, quando si era classificata 23esima. 

Diversi i parametri presi in esame. Piacenza è 26esima per “affari e lavoro”, 36esima per tasso di occupazione e di disoccupazione, 41esima per numero di imprese registrate ogni 100mila abitanti, 76esima per imprese cessate ogni cento attive. Siamo all’83esimo posto per criminalità (80esimi per omicidi volontari, 93esimi per quelli colposi e preterintenzionali, 105esimi per violenze sessuali, 18esimi per stupefacenti, 28esimi per truffe e frodi. Piacenza è novantesima per emigrati e ventunesima per immigrati. Alla voce ambiente la nostra provincia è 25esima, 59esima per numeri di giorni in cui si è superata la media di pm10.  Nel campo della salute siamo 52esimi (98esimi per medici ospedalieri ogni 100mila abitanti, 93esimi per personale infermieristico, Per tenore di vita siamo 27esimi (31esimi nelle pensioni, decimi per spesa pro capite per consumi, 20esimi per depositi bancari. Nel tempo libero e turismo siamo 34esimi (35esimi per strutture dedicate al turismo, 33esimi in quelle dedicate al tempo libero, 24esimi per numero di agriturismi, 84esimi per numero di alberghi, 47esimi per numero di ristoranti, 28esimi per numero di bar, 16esimi per i cinema, 35esimi per palestre, quarantesimi per associazioni, 59esimi per librerie.

"Credo di avere già detto - ha commentato su Facebook il sindaco di Piacenza Paolo Dosi - in circostanze analoghe, di non essere un tifoso delle classifiche tra le città. Quella pubblicata oggi da Repubblica, a cui ne seguiranno altre, ci fornisce una conferma. Piacenza è una delle città del nostro Paese dove si vive meglio. Anche in rapporto a quanto rilevato l'anno scorso da una indagine analoga. Quelle che sono cambiate, sono le condizioni generali di vita nel nostro paese, complice una crisi prolungata come mai si era rilevato prima. Forse questo significa che il nostro territorio è stato più capace di altri di rispondere positivamente ad anni di difficoltà (almeno a partire dal dopoguerra). Nessun trionfalismo naturalmente, ma un sano realismo che dovrebbe indurci a pensare che, tutto sommato, non siamo così male come qualcuno vorrebbe dipingerci".

Tutti i dati completi su Italia Oggi

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le spaccano la faccia contro una cancellata per rapinarla della borsa

  • Scaraventano un cancello contro la polizia per scappare dopo il colpo: quattro arresti

  • Cacciatore cade in un dirupo e muore

  • Cene e ritrovi clandestini in due locali, blitz della finanza: multa per tutti e attività sospesa

  • L'annuncio di Bonaccini: «La regione torna “zona gialla” da domenica»

  • Il divieto di spostamento tra comuni non piace a nessuno: «Così non potranno vedersi genitori e figli»

Torna su
IlPiacenza è in caricamento