Lieto fine / Calendasco / Boscone Cusani

Ritrovato sano e salvo l'anziano scomparso a Santimento

Una unità cinofila dei vigili del fuoco lo ha individuato la mattina di giovedì 18 maggio vicino all'argine del Po 

È stato ritrovato in mattinata l’anziano scomparso dal pomeriggio di mercoledì 18 maggio dalla sua abitazione a Santimento: era in un’area boschiva nella zona di Boscone Cusani di Calendasco. Dopo una notte trascorsa all'aperto, l’anziano è stato trovato esausto e disidratato, ma fortunatamente in buone condizioni: sarebbe arrivato sul posto del ritrovamento in bicicletta. Dell’uomo, 80enne, non si avevano più notizie dal pomeriggio di mercoledì 18 maggio intorno alle 18. A dare l’allarme, presentando una denuncia di scomparsa presso la Stazione Carabinieri di San Nicolò, è stata la nipote che nel pomeriggio aveva ricevuto telefonata da parte dello zio: «Mi serve dell’acqua», avrebbe detto. La donna è andata a casa ma non lo ha trovato. Immediatamente è stata avviata la “macchina” dei soccorritori dei vigili del fuoco, della protezione civile e dei carabinieri della Compagnia di Piacenza, coordinati dal funzionario di turno della Prefettura di Piacenza. Già nel corso della serata, e fino a notte inoltrata, tutti i soccorritori avevano perlustrato i dintorni dell’abitazione dell’anziano, battendo tutte le strade della zona fino alle rive del vicino fiume Po. Poco prima delle 11 di giovedì 19 maggio vicino all’argine del Po, l’uomo è stato individuato nella zona di Boscone Cusani grazie all’ausilio del cane Jumbo, labrador delle unità cinofile dei vigili del fuoco, che ha fiutato la presenza dello scomparso tra la vegetazione. Con loro vi erano i carabinieri della Stazione di San Nicolò che hanno prestato le prime cure all’uomo in attesa dell’arrivo di un’ambulanza del 118, fatta intervenire sul posto per visitarlo e portarlo in ospedale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ritrovato sano e salvo l'anziano scomparso a Santimento
IlPiacenza è in caricamento