rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Cronaca Corso / Corso Vittorio Emanuele II

Rubano occhiali griffati sul Corso usando borse schermate con l'alluminio. Arrestati

Cinque sudamericani in manette da Salmoiraghi. I carabinieri hanno recuperato la refurtiva: «Una banda specializzata»

Cinque stranieri sono fini in manette per furto: i carabinieri li hanno arrestati dopo che avenano rubato occhiali per un valore di 1800 euro in un negozio di Corso Vittorio Emanuele. La tecnica utilizzata è un classico: utilizzavano due borse schermate con un’intercapedine di alluminio per eludere i controlli antitaccheggio all’ingresso dei negozi. A vederli dall’esterno sembravano normali clienti con in mano borse da shopping. Invece, come spiegano i carabinieri di Piacenza, era un team perfettamente sincronizzato per questo genere di furti.
L’altra mattina, all’ora di pranzo, sono entrati nel negozio Salmoiraghi sul Corso. Tre donne e due uomini ben vestiti, tutti sudamericani: una donna distraeva i commessi, già impegnati con altri clienti, mentre le altre due coppie, fingendo di provare le montature, intanto le imboscavano all’interno delle borse schermate. Ormai erano riusciti a nasconderne diverse paia tutte di marca, ma uno dei commessi se ne è accorto e ha chiamato il 112. Sul posto una pattuglia del Nucleo radiomobile e una della stazione. I ladri sono stati trovati in possesso non solo della refurtiva, ma anche di una tronchese utilizzata per tagliare le placche anti taccheggio. Sono fintiti tutti in manette e processati per direttissima in tribunale a Piacenza.

Rubavano in negozio con le borse schermate ©ilPiacenza

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rubano occhiali griffati sul Corso usando borse schermate con l'alluminio. Arrestati

IlPiacenza è in caricamento