Cronaca

«Non è facile cercare chi decide di eclissarsi»

Il procuratore capo Salvatore Cappelleri interviene sul caso della scomparsa di Elisa e Massimo. Aperto un fascicolo, per ora senza indagati, sull’ipotesi di sequestro di persona

le ricerche nella zona di Veleia

«Non tralasciamo alcuna traccia e tutte le ipotesi sono aperte. Purtroppo, e lo dimostrano tantissimi casi in tutta Italia, non è facile cercare Salvatore Cappelleri procuratore capo-2chi decide di eclissarsi». Il procuratore capo Salvatore Cappelleri è nel suo ufficio. Ci rimarrà ancora per poco, perché dai primi di settembre sarà in pensione. Un finale di carriera inaspettato, con un caso che richiede il massimo impegno. «Chi indaga - continua - analizza anche i più piccoli dettagli, le più piccole tracce lasciate, che non sono poi molte. Gli investigatori hanno analizzato l’unico telefonino ritrovato (quello di Sebastiani, ndr). Manca, però, quello della ragazza». Nella casa di Massimo Sebastiani non sarebbero state trovate né sostanze stupefacenti né armi e non è chiaro se l’uomo avesse o meno un computer. Il sostituto procuratore Ornella Chicca ha aperto un fascicolo, per ora senza indagati, con l’ipotesi di reato di sequestro di persona. Un reato che, però, potrebbe cambiare alla luce di eventuali sviluppi dell’inchiesta.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

«Non è facile cercare chi decide di eclissarsi»

IlPiacenza è in caricamento