Scopre i ladri che cercano di sfondare la porta e li mette in fuga. Raffica di colpi a Fiorenzuola

In pieno giorno hanno sradicato una porta-finestra per entrare a rubare: notati dai proprietari si sono dati alla fuga. Altri tentativi di furti e due a segno: in un'azienda spariscono tre computer

La porta scardinata dai ladri

Fiorenzuola bersagliata dai ladri da alcune settimane, in particolare nelle zone di via San Rocco e via Parri. Dopo i furti che si erano verificati nel week-end di San Fiorenzo, tra questi uno a casa di un assessore del Comune, i malviventi hanno incrementato il loro “lavoro” questa settimana. La maggior parte sono stati sventati dai carabinieri e dai proprietari delle abitazioni prese di mira. L’ultimo in ordine di tempo, stando alle segnalazioni raccolte, risale a giovedì 31 ottobre nel quartiere di via Oberdan. In pieno giorno, intorno alle 14, due persone hanno cercato di introdursi in un’abitazione al piano terra di una palazzina. Per farlo hanno scardinato una porta-finestra ma i rumori hanno messo in allarme i residenti al piano di sopra. «Io abito al primo piano e sotto risiedono i miei genitori che in quel momento erano fuori casa – racconta un testimone. Io e mia moglie abbiamo iniziato a sentire sbattere delle porte ed ero sicuro che i rumori provenissero dal loro appartamento. Mi sono affacciato e non ho visto la macchina di mio padre ma un’auto, una Bmw station wagon di colore blu, a me non nota nella zona». Ha deciso di scendere per citofonare e nel frattempo mia moglie ha visto dalla finestra due persone fuggire dal cortile. «Per fortuna che eravamo in casa e ce ne siamo accorti». I malcapitati si sono visti costretti a sporgere denuncia ai carabinieri, che al loro arrivo, non hanno trovato alcuna traccia dei ladri, già in fuga.

Carabinieri, Radiomobile, controlli, posto di controllo, Fiorenzuola, notte, estate 2019-2Alcuni giorni prima, sabato 26 intorno alle 18, due persone hanno cercato di introdursi in un appartamento al terzo piano di una palazzina, probabilmente arrampicandosi attraverso le ringhiere dei balconi. Anche in questo caso hanno dovuto desistere dal loro intento e scappare all’arrivo della pattuglia del Norm: alcuni residenti li avrebbero notati e hanno chiamato il 112. Colpo a segno, invece, in una casa di via Casella: in questo caso i ladri, pare entrati dal giardino che in quel momento non era illuminato, avrebbero rubato alcune medagliette d’oro che il proprietario custodiva in una stanza. Il bottino ammonterebbe ad alcune centinaia di euro ma più che il danno economico ci sarebbe quello affettivo. Delle indagini se ne occupano i carabinieri della Compagnia di Fiorenzuola.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Da una ditta spariscono tre computer

Ha fruttato un migliaio di euro la spaccata di giovedì sera ai danni di un’azienda alla periferia di Fiorenzuola. I ladri sono entrati nella notte e si sono diretti sul loro obiettivo: gli uffici. Da qui hanno fatto sparire in pochi minuti tre computer, nonostante sia entrato in funzione l’impianto di allarme. Sul posto sono intervenute le pattuglie di Metronotte Piacenza e i carabinieri del radiomobile.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto all’incrocio: tre feriti, gravissima una ragazza

  • Fontana: «Il virus girava da mesi, Piacenza è la provincia con i numeri peggiori»

  • Carabinieri chiamati per una lite trovano il bar pieno di gente, multa e locale chiuso

  • Intossicato mentre lavora in una cisterna, operaio gravissimo

  • Un matrimonio in sospeso ma l'attività appena inaugurata riparte: Marco e Elisa, osti a Rompeggio

  • Al via anche a Piacenza l’indagine che mapperà il Covid, 700 le persone coinvolte

Torna su
IlPiacenza è in caricamento