Sigarette corrette cocaina, 40enne in manette

La donna, arrestata dagli uomini della Sezione narcotici della squadra mobile della questura, aveva in casa un “sasso” di cocaina, hascisc e le sigarette. Processata per direttissima è tornata in libertà: la quantità era modica

Immagine di repertorio

Tre grammi di cocaina “in sasso” (cioè grezza, ancora da tagliare), due grammi di hascisc e una decina di sigarette “corrette” alla cocaina. Aveva tutto questo in casa la piacentina 40enne arrestata, il 27 novembre in viale Dante, dagli uomini della sezione narcotici della Squadra Mobile guidata da Serena Pieri. La donna, processata per direttissima, è tornata in libertà. I poliziotti della narcotici l’hanno fermata, in strada, per un controllo. Poi si sono recati nella sua abitazione, dove è spuntato lo stupefacente. Per lei sono scattate le manette. Il 28 novembre, la donna, che è incensurata, è stata processata davanti al giudice Gianandrea Bussi. L’accusa era di detenzione di stupefacenti ai fini di spaccio, ma alla donna è stata riconosciuta la modica quantità. Il pm Monica Bubba ha chiesto l’obbligo di firma, mentre i difensori della 40enne, gli avvocati Nicola Delli Antoni e Lorella Farinotti, hanno chiesto la remissione in libertà. Bussi ha convalidato l’arresto e rimesso in libertà la donna. I legali hanno poi chiesto il rinvio del processo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • San Nicolò, schianto all'incrocio tra un'ambulanza e un'auto: quattro feriti

  • «Noi facciamo sesso, licenziateci tutte». Il Centro Tice prende posizione sul caso della maestra di Torino

  • Con la caldaia rotta accendono il gas per scaldarsi, famiglia intossicata

  • Carla non ce l'ha fatta, il suo alpino Stefano la piange dopo la serenata davanti all'ospedale

  • In auto centra tre vetture in sosta e si ribalta. Illeso

  • Farini, addio al ristoratore Adriano Figoni

Torna su
IlPiacenza è in caricamento