rotate-mobile
Mercoledì, 10 Agosto 2022
Cronaca Rivergaro

Spaccata al bar nella notte, incastrati da un tatuaggio. Un arresto

I carabinieri di Rivergaro hanno arrestato il presunto autore della spaccata al bar River Place avvenuta la notte del 4 giugno 2016 in piazza Paolo: in manette un kosovaro di 26 anni, denunciato il complice

I carabinieri di Rivergaro, guidati dal maresciallo Roberto Guasco, hanno arrestato il presunto autore della spaccata al bar River Place avvenuta la notte del 4 giugno 2016. I militari sono arrivati a lui grazie a minuziose indagini e dopo aver ascoltato diversi testimoni. In manette è finito un kosovaro di 26 anni. Il giovane si trova già in carcere a Brescia per furto aggravato, rapina e resistenza a pubblico ufficiale e nei giorni scorsi è stata eseguito l'ordine di carcerazione per il furto in Valtrebbia.  «Lo straniero quella notte - ha detto il capitano della Compagnia di Bobbio, Gianluca Muscatello - avrebbe forzato la porta del locale in piazza Paolo, e rubato una macchina scambia soldi, non prima di aver fatto danni per circa mille euro all'interno». Il giovane, che ha alle spalle una lunga serie di precedenti, avrebbe agito con un complice, un 22enne albanese, a sua volta denunciato per furto aggravato.  Il kosovaro e l'albanese, con un vistoso tatuaggio sulla nuca, erano stati più volte notati in piazza Paolo, mentre con fare sospetto si guardavano intorno. Il 26enne addirittura era stato denunciato dal Radiomobile di Bobbio nei giorni immediatamente successivi al furto al River Place perché sorpreso alla guida di un’autovettura con a bordo arnesi e grimaldelli atti allo scasso.  Proprio l’attento e capillare controllo del territorio da parte dei carabinieri della compagnia di Bobbio e della stazione di Rivergaro, ha permesso una laboriosa e ficcante attività investigativa che ha portato ai due. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spaccata al bar nella notte, incastrati da un tatuaggio. Un arresto

IlPiacenza è in caricamento