menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Grattacielo dei mille

Grattacielo dei mille

Spazi a titolo gratuito per due anni al Grattacielo dei Mille, aperto il bando

Il Comune di Piacenza ha reso pubblico il bando per la concessione in comodato gratuito per due anni dei locali al piano terra del grattacielo dei Mille a operatori economici e associazioni. Tutte le informazioni utili

Il Comune di Piacenza ha reso pubblico il bando per la concessione in comodato gratuito per due anni dei locali al piano terra del grattacielo dei Mille a operatori economici e/o associazioni. Ricevuti dal Comune a titolo gratuito dalla società Gruppo Insieme srl, proprietaria del corpo basso del palazzo, i locali oggetto dell’avviso pubblico sono posti in via Alberoni ai numeri 98 e 104 e al civico 9 di via Torricella.

“All’interno dei locali – dichiarano il vicesindaco Francesco Timpano e l’assessore al Nuovo Welfare Stefano Cugini - potranno essere svolte attività economiche innovative, di promozione del territorio e dei suoi prodotti, di formazione, culturali e di ricerca. Si tratta di una iniziativa volta a promuovere l’imprenditoria giovanile, ma non solo, favorire nuove opportunità di lavoro e sviluppare la collaborazione tra i soggetti attivi sul territorio. Gli spazi rappresenteranno un luogo di incontro tra professionalità e realtà associative intenzionate a realizzare progetti a beneficio del tessuto imprenditoriale e della rete del volontariato sociale piacentina”.

Al termine dei due anni di concessione il comodatario potrà instaurare con la società Gruppo Insieme una locazione commerciale, con prezzi variabili a seconda degli spazi. Tra le clausole previste dal bando rientrano quelle che prevedono per il concessionario l’impegno ad eseguire le opere di adattamento strutturale (es. allargamento porte, realizzazione bagni per portatori di handicap, ecc.) nonché le migliorie, gli allacciamenti e le riparazioni eventualmente necessarie, che resteranno acquisite al locale interessato, senza che la società proprietaria e il Comune di Piacenza riconoscano nessun compenso o indennizzo.

Il concessionario deve inoltre impegnarsi a eseguire tutte le manutenzioni di natura ordinaria sul negozio ricevuto in comodato e qualora non dovesse ottemperare, il Comune di Piacenza ha la facoltà di procedere con spese a carico dello stesso. Infine, tutte le spese di gestione per l'uso dell’immobile e la conseguente intestazione delle utenze devono essere assunte a proprio carico dal concessionario. 

L’istanza, con allegati il progetto descrittivo dell’attività che il soggetto intende svolgere e la proposta di adattamento dei locali oggetto di concessione, dovranno pervenire mediante raccomandata postale o agenzia di recapito, oppure con consegna diretta all’Ufficio Protocollo del Comune di Piacenza in via Beverora 57, entro le ore 12 di lunedì 7 settembre  2015, in un plico chiuso indirizzato all’attenzione dell’U.O. Acquisti e Gare e recante all’esterno le informazioni relative all’operatore economico concorrente (denominazione e ragione sociale, codice fiscale e indirizzo di posta elettronica). 

Dopo la scadenza dei termini verrà nominata una Commissione che procederà alla scelta dei concessionari sulla base delle seguenti priorità: svolgimento di attività economiche innovative e/o di nicchia, di occupazione di tutti gli spazi concessi in uso, di promozione del territorio e dei suoi prodotti, di attività di formazione (es. università popolare), culturali e di ricerca.

Informazioni complementari possono essere richieste all’U.O. Acquisti e Gare, tel. 0523 492030, mentre maggiori dettagli sono disponibili sul sito web del Comune di Piacenza https://www.comune.piacenza.it, sia in homepage che nella sezione “bandi di gara”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento