rotate-mobile
Venerdì, 12 Agosto 2022
Cronaca Stazione / Piazzale Guglielmo Marconi

«Sposti la sua auto perché intralcia». Agenti aggrediti, automobilista arrestato

Ha parcheggiato l'auto su una curva davanti al bar Voyage vicino alla stazione e quando la polizia gli ha chiesto di spostarla ha dato di matto insultando e picchiando gli agenti. Processato per direttissima è stato condannato a 4 mesi

Ha parcheggiato l'auto su una curva e quando la polizia gli ha chiesto di spostarla ha dato di matto. E' finito così in manette un macedone di 51 anni che, processato per direttissima è stato condannato a 4 mesi (pena sospesa) per resistenza, violenza oltraggio a pubblico ufficiale. Nel pomeriggio del 5 luglio il Reparto Prevenzione Crimine di Reggio Emilia e le volanti della questura stavano controllando gli avventori del bar Voyage davanti alla stazione in piazzale Marconi quando lo straniero è arrivato e ha parcheggiato la sua auto proprio sulla rotonda rendendo difficoltosa la circolazione a chi imboccava viale Il Piacentino. Voleva andare al bar. Alcuni agenti si sono avvicinati per chiedergli di spostarla ed è a quel punto che ha dato in escandescenze minacciandoli pesantemente, in pochi secondi è passato alle vie di fatto e li ha aggrediti fisicamente. Ne è nata una breve colluttazione al termine della quale, i poliziotti lo hanno immobilizzato, ammenettato e caricato in auto.  Una volta in questura ha ricominciato ad agitarsi ed è stato arrestato. Dopo aver passato la notte nelle camere di sicurezza di viale Malta è stato processato per direttissima nella mattinata del 6 luglio. Difeso dall'avvocato Monica Malchiodi, è comparso davanti al giudice Gianandrea Bussi e al pm Monica Bubba. Incensurato, è stato condannato a 4 mesi, pena sospesa. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

«Sposti la sua auto perché intralcia». Agenti aggrediti, automobilista arrestato

IlPiacenza è in caricamento