Minaccia e fa perdere il lavoro all'ex moglie, 46enne tunisino a processo

Vittima di stalking è una donna tunisina di 30 anni, residente in città, come l'ex marito, un connazionale di 46 anni. La coppia è finita davanti al giudice dopo la denuncia contro l'uomo che le rendeva la vita impossibile

Il tribunale di Piacenza

Nonostante fossero divorziati, lui la seguiva, la insultava, la minacciava e la strattonava. In un caso, la gelosia dell’uomo, è stata la causa della perdita di un lavoro: dopo che la donna aveva avuto un colloquio, l’ex si è presentato dal datore di lavoro dicendo che avrebbe chiedere il suo permesso.

L’incredibile vicenda ai danni, come sempre, di una donna è emersa in tribunale, durante un processo la scorsa settimana. Vittima di stalking (atti persecutori) è una donna tunisina di 30 anni, residente in città, come l’ex marito, un connazionale di 46 anni. La coppia, che ha tre figli, è finita davanti al giudice Elena Stoppini, dopo la denuncia contro l’uomo che le rendeva la vita impossibile.

Ottenuto il divorzio in Tunisia, i due erano tornati a Piacenza, ma per la donna era cominciata una vita di inferno e di paura. Erano i primi mesi del 2011 e, secondo le accuse del pubblico ministero Giulio Massara, l’uomo, roso dalla gelosia, continuava a seguirla e a minacciarla interferendo pesantemente nella sua vita privata.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La donna lo aveva denunciato più volte e la procura aveva anche chiesto per il tunisino la misura cautelare, cioè doveva tenersi a distanza da lei. Poi, l’inchiesta si era chiusa e si è arrivati al processo. Nella prossima udienza, saranno convocati i primi testimoni, una ventina circa, chiamati dalla procura e dal difensore dell’uomo, l’avvocato Piero Spalla. La tunisina si è costituita parte civile con l’avvocato Mara Tutone.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • «Due positivi in discoteca e mancanza delle norme anti Covid». Disposta la chiusura del Paradise

  • Rischia di annegare in piscina, salvata bambina di due anni

  • Salvini: «Il comandante dei carabinieri di Piacenza scelto dal ministro De Micheli»

  • «Raccontai a Papaleo perché è onesto, Montella era intoccabile. In tanti mancano ancora all'appello»

  • Dopo il frontale con un tir finisce nel canale, 20enne gravissimo

  • Muore schiacciato dal trattore mentre lavora nei campi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento