Tela, chiodi e sacco: nessuna traccia, il Klimt resta nel mistero

Consegnate in procura le relazioni dei carabinieri del Ris dopo gli esami svolti su alcune parti del dipinto ritrovato un anno fa alla Galleria Ricci Oddi

Il Klit alla Ricci Oddi in mezzo a due guardie giurate di Metronotte Piacenza

Nessuna impronta e nemmeno una traccia. I risultati delle analisi svolte dai carabinieri del Ris sono arrivati sul tavolo del sostituto procuratore Ornella Chicca, che indaga sul furto del “Ritratto di signora”, il celebre Klimt trafugato dalla Galleria Ricci Ddi nel 1997 e appena restituito alla città. Gli esami degli specialisti dell’Arma hanno riguardato la tela, i chiodi e il sacco (quello nero della spazzatura) che conteneva il dipinto, ritrovato in una scaffa del muro della stessa Galleria il 10 dicembre 2019. La lunga inchiesta non si ferma e, tuttora, ci sono tre indagati, accusati di furto e ricettazione. Indagati per ricettazione sono Valeriano Beltrame e Rossella Tiadina, vedova dell’ex direttore della galleria Ricci Oddi, Stefano Fugazza. Resta sconosciuto un terzo indagato con l’ipotesi di furto.

klimt 2020-5La tela era stata ritrovata casualmente dagli operai che stavano eseguendo lavori di manutenzione nel giardino della Ricci Oddi il 10 dicembre scorso. Nessuna analisi sulla cornice, perché la stessa venne ritrovata all’interno della Galleria vicino a un lucernario - si scoprì in seguito anche una scala interna segreta, di cui pochissimi erano a conoscenza - e sulla quale gli inquirenti, polizia e carabinieri, avevano già svolto accertamenti. Il dipinto venne prima sistemato nel caveau della Banca d’Italia e poi in quello della Banca di Piacenza. Pochi giorni fa, la restituzione del quadro alla Galleria e a Piacenza scortato dalle guardie di Metronotte Piacenza. Il mistero continua. Certezze giudiziarie non ci sono su chi abbia rubato il quadro, su chi lo abbia conservato e sulle trattative per una eventuale vendita restano ancora coperte dalla nebbia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • «Noi non ce l’abbiamo fatta». Dopo 15 anni di attività la trattoria finisce in “svendita”

  • Ripescata nel Po un'auto con a bordo un cadavere, è Daniele Premi

  • Nuovo decreto e spostamenti tra Regioni e Comuni: cosa si può fare (e cosa no) dal 16 gennaio

  • Per 30 anni in prima linea, il 118 piange Antonella Bego. «Perdiamo una professionista e un'amica»

  • Frontale tra due auto a Fiorenzuola: tre feriti, uno è gravissimo

  • L'Emilia-Romagna resta arancione, firmato il nuovo Dpcm

Torna su
IlPiacenza è in caricamento