menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La gazzella del Nucleo radiomobile di Fiorenzuola distrutta dopo lo scontro

La gazzella del Nucleo radiomobile di Fiorenzuola distrutta dopo lo scontro

Travolgono l'auto dei carabinieri per scappare, arrestati due kosovari

Notte movimentata ad Alseno dove una gazzella del Radiomobile di Fiorenzuola è stata distrutta da un'Audi RS4 con a bordo tre ladri. Due sono stati però bloccati mentre un complice è fuggito. A bordo avevano arnesi, guanti e radio per intercettare le forze dell'ordine

Una gazzella dei carabinieri distrutta, due ladri kosovari arrestati e un complice in fuga. E’ stata un notte decisamente movimentata quella del 28 settembre ad Alseno, dove una pattuglia del Nucleo radiomobile è stata travolta dall’auto dei malviventi in fuga. Ma i carabinieri del Norm di Fiorenzuola non si sono fatti intimorire e sono riusciti a bloccare ed arrestare due dei malviventi, mentre un terzo complice è riuscito a scampare per un soffio alle manette.

I due kosovari viaggiavano a bordo di una potente Audi RS4 con targa macedone, ancora da capire se potrebbe essere stata cc fiorenzuola-2-2rubata. A bordo i militari hanno trovato il kit completo dei ladri professionisti: passamontagna, chiavi e attrezzi da scasso, guanti e anche radio in grado di intercettare le comunicazioni delle forze dell’ordine e anche dell'inchiostro mimetico. Tutto quanto è stato posto sotto sequestro, mentre i due malviventi sono finti all’ospedale di Fiorenzuola dove hanno trascorso la notte piantonati in attesa della visita medica, ma le loro condizioni non preoccupano.

Tutto è accaduto poco dopo l’una in via Einaudi ad Alseno, a due passi dalla via Emilia. Poco prima al 112 erano arrivate diverse segnalazioni dei residenti che avevano notato l’Audi con a bordo tre persone che si aggiravano ad andatura lenta tra le vie del paese.
I carabinieri del Nucleo radiomobile di Fiorenzuola si sono quindi portati sul posto, e non appena hanno svoltato in via Einaudi hanno subito individuato la vettura sospetta.

Visto che si trattava di una strada senza uscita, chi era alla guida dell’Audi non ha esitato un istante a inserire la prima e ad accelerare, puntando a tutta velocità con il muso la gazzella del Radiomobile, investendola in pieno con a bordo i due militari. Sfortunatamente per loro, però, non sono riusciti ad aprire il varco che speravano, e nel giro di pochi istanti si sono trovati i carabinieri con le armi in pugno che gli intimavano di arrendersi. Nella colluttazione uno dei due carabinieri è stato colpito da un pugno in pieno volto. 

cc fiorenzuola 1-2Due sono stati bloccati e ammanettati, mentre il terzo complice è riuscito a scendere di corsa e a sparire nel buio. Probabilmente ha rubato un'auto nelle vicinanze. L’impatto contro l’auto blindata dei carabinieri è stato violento e i due stranieri sono rimasti leggermente feriti tanto da dover essere accompagnati in ospedale con l’ambulanza del 118. A bordo della vettura i carabinieri di Fiorenzuola hanno trovato arnesi e tutto l’occorrente per portare a segno i furti.

I due kosovari sono professionisti del furto: entrambi hanno una sfilza di precedenti penali alle spalle, diversi alias e negli anni erano stati colpiti da parecchi ordini di espulsione dal nostro territorio mai rispettati. Hanno 39 e 44 anni, quest'ultimo è anche reduce della guerra in Kosovo e quindi molto esperto e pericoloso. In attesa della direttissima, che si svolgerà il 29 settembre, i due dopo la visita in ospedale sono stati portati nelle celle di sicurezza nella caserma di Fiorenzuola. Sono accusati di violenza e resistenza a pubblico uffciale, danneggiamento (la gazzella ha subito danni per circa 3mila euro) e porto abusivo di oggetti allo scasso. La caccia al terzo complice è aperta. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento