Sfigurata nello scontro mortale, per il riconoscimento servirà il test del Dna

La 40enne argentina ha trovato la morte la mattina dell'8 novembre mentre stava andando a lavorare in bicicletta nel maxi polo logistico di Castelsangiovanni. E' morta sul colpo travolta da un tir. Avvertiti i parenti in Argentina

La scena del tragico incidente

Servirà il test del Dna per il riconoscimento ufficiale della salma di Romina Silvana Tagni. La 40enne argentina ha trovato la morte la mattina dell'8 novembre mentre stava andando a lavorare in bicicletta. E' accaduto in via Dogana Po nei pressi dell'enorme polo logistico di Castelsangiovanni. La donna è stata travolta e uccisa sul colpo da un tir: entrambi erano nella rotonda, purtroppo la pioggia e la foschia hanno fatto sì che il camionista francese di 29 anni non si accorgesse dalla presenza della vittima. Vani i soccorsi. Sul posto erano intervenuti i carabinieri di Borgonovo e San Nicolò. L'uomo, risultato negativo ai test per la guida in stato di ebbrezza o sotto l'effetto di droga, è accusato di omicidio colposo ed è difeso dall'avvocato Gianmarco Lupi. Anche gli accertamenti sul cronotachigrafo hanno dimostrato come la velocità del mezzo pesante fosse consona alla zona che stava percorrendo. Sulla salma di Romina è stata svolta l'autopsia e tramite il consolato sono stati avvertiti i parenti in Argentina, purtroppo è rimasta sfigurata e per il riconoscimento ufficiale sarà necessario il test del Dna. Quella mattina di pioggia incessante la ciclabile era chiusa per lavori. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "L'incubo è finito", Dino De Simone è stato ritrovato: sta bene

  • Tre acconciature da fare prima di andare a letto per avere boccoli morbidi e voluminosi al mattino

  • Travolto e ucciso in bici mentre tornava dal lavoro nei campi

  • Falciato sulle strisce da un'auto pirata, grave un uomo

  • «Sono fuggito dopo aver investito quell'uomo». Si costituisce il pirata di Vigolzone

  • Travolto da un'auto mentre va al lavoro, grave un uomo

Torna su
IlPiacenza è in caricamento