menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

Treni e stazioni sorvegliati speciali, maxi controlli della Polfer

Settimane intense per gli agenti della Polizia Ferroviaria dell'Emilia Romagna che, nel corso degli esodi connessi alle festività di Pasqua e ai ponti del 25 aprile e del 1 maggio ha identificato 8.849 persone, di cui 1.940 con precedenti penali, controllato oltre 600 bagagli, effettuato un arresto, denunciato 21 individui, sequestrato 110 grammi di droga, comminato 47 sanzioni amministrative di cui 38 in materia di sicurezza ferroviaria, rintracciato 5 minorenni e controllato 160 veicoli. Nel Piacentino sono state identificate 247 persone, di cui 63 con precedenti e denunciate due persone. 

Questi i risultati dell’intensificazione dei servizi in ambito ferroviario che, dal 19 aprile al 6 maggio, hanno visto impegnate 970 pattuglie in stazione e 140 a bordo treno, 280 i convogli scortati e 26 i servizi antiborseggio effettuati da personale in abiti civili per contrastare in particolare i furti in danno dei viaggiatori. I 21 soggetti sono stati denunciati in stato di libertà per vari reati tra cui: furto, reati connessi agli stupefacenti, violazione delle norme sul soggiorno, danneggiamento, rifiuto di generalità, e inottemperanza al foglio di via obbligatorio. Le attività, coordinate dal Centro Operativo Compartimentale della Polizia Ferroviaria mediante i sistemi di geolocalizzazione delle pattuglie e remotizzazione delle immagini di stazione, sono state ottimizzate grazie all’utilizzo degli smartphone di ultima generazione in dotazione alle pattuglie per il controllo in tempo reale dei documenti elettronici ed estese ai depositi bagagli, anche con il ricorso a metal detector ed unità cinofile della Polizia di Stato e della Guardia di Finanza.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vaccino, a Piacenza in arrivo quasi 54mila dosi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento