Trovano una macchina fotografica per strada e la riconsegnano al proprietario

Il ringraziamento del giornalista Renato Passerini

I tre uomini che hanno trovato la macchina fotografica

E’ passato molto tempo da quando con una certa frequenza nella pagina vita cittadina di Libertà si leggeva su una colonna il titolino "Atto onesto", con poche righe che riferivano del ritrovamento di un portafoglio, di un monile o altro oggetto rinvenuto e consegnato al proprietario.  In questi nostri tempi tra le notizie di cronaca la ribalta è dominata da furti e da eventi da inciviltà. Oggi vogliamo invece riportare la notizia di un atto di onestà e di comportamento civile che merita di essere resa nota. Con un collega ero infatti diretto in un luogo della città per realizzare alcuni scatti fotografici, ma una volta arrivati né io né lui avevamo la borsina contenente la macchina fotografica: l'avevamo smarrita. Velocemente abbiamo ripercorso la strada fatta, ma non l'abbiamo trovata. Dopo alcune ore ricevo sul cellulare la chiamata di una persona dall'accento non italiano che mi informava di aver trovato, con due amici, una borsina contenente una macchina fotografica. I tre si erano recati alla stazione dei carabinieri ricevendo l’indicazione di portarla all'Ufficio oggetti smarriti del Comune. Prima di prendere il cammino suggerito avevano allora ispezionato la borsina trovandovi un bigliettino con il mio numero telefonico: da lì il motivo della telefonata.  Li ho raggiunto ed in effetti ho trovato il tutto. Li ho ringraziati invitandoli al bar, al loro cortese rifiuto volevo contraccambiare con una ricompensa, ma non c'è stato niente da fare. A questo punto dico grazie a Taoofik el Bachir (Marocco), Taooufik Abdelali (Marocco), e Donato Marchesini di San Giorgio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le spaccano la faccia contro una cancellata per rapinarla della borsa

  • Scaraventano un cancello contro la polizia per scappare dopo il colpo: quattro arresti

  • Cacciatore cade in un dirupo e muore

  • Cene e ritrovi clandestini in due locali, blitz della finanza: multa per tutti e attività sospesa

  • L'annuncio di Bonaccini: «La regione torna “zona gialla” da domenica»

  • Il divieto di spostamento tra comuni non piace a nessuno: «Così non potranno vedersi genitori e figli»

Torna su
IlPiacenza è in caricamento