Domenica, 24 Ottobre 2021
Cronaca

Uno causa un incidente, l'altro va a zig zag nel traffico: due automobilisti ubriachi denunciati

Proseguono i controlli dei carabinieri contro chi guida l'auto ubriaco. Due persone sono finte nei guai, per guida in stato di ebbrezza, durante l'ultimo fine settimana

Proseguono i controlli dei carabinieri contro chi guida l'auto ubriaco. Due persone sono finte nei guai, per guida in stato di ebbrezza, durante l'ultimo fine settimana.
Il primo è un 50enne della Valnure che è rimasto coinvolto in un incidente stradale avvenuto a Centenaro di Ferriere: i carabinieri, che hanno eseguito i rilievi, hanno notato che l'uomo appariva annebbiato dall'alcol. Infatti, dagli accertamenti, è emerso che aveva nel sangue un valore di 1,75 (il limite di legge è fissato a 0,50). I militari della Compagnia di Bobbio hanno quindi proceduto a denunciare l’automobilista per guida in stato di ebbrezza, oltre che a ritiragli la patente e a sequestrare la vettura ai fini della confisca.

I carabinieri di San Giorgio sono invece intervenuti dopo che la centrale del 112 aveva ricevuto la segnalazione da parte di un automobilista che aveva notato un’auto procedere a zigzag creando pericolo alla circolazione. Infatti, dopo aver alzato troppo il gomito, un’automobilista ucraina di 30anni, da tempo residente in Italia,  è stata denunciata per guida in stato di ebbrezza. L’episodio è avvenuto nella notte tra sabato e domenica, intorno alle 3 sulla strada provinciale di Valnure. La pattuglia di San Giorgio ha intercettato il mezzo e la conducente ha mostrato immediatamente sintomi legati all’abuso di sostanze alcoliche. Al controllo con l'etilometro il tasso alcolemico è risultato pari a 2,27 grammi per litro. La patente di guida è stata ritirata, il mezzo è stato sottoposto a sequestro ai fini della confisca e la straniera è stata trasportata da personale del 118 in ospedale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Uno causa un incidente, l'altro va a zig zag nel traffico: due automobilisti ubriachi denunciati

IlPiacenza è in caricamento