rotate-mobile
Giovedì, 18 Aprile 2024
Economia Le Mose

La cooperativa Cosepi in liquidazione coatta amministrativa

Nominato nei giorni scorsi il commissario liquidatore della cooperativa piacentina di Le Mose che si occupa di logistica, movimentazione merci, pulizia e produzione di articoli sportivi

Nei giorni scorsi è partita la procedura di liquidazione coatta della “Co.se.pi”, cooperativa piacentina con sede in via dell’Artigianato a Le Mose a Piacenza. È stato infatti nominato un commissario liquidatore - l’avvocato piacentino Andrea Marchi - per occuparsi della procedura della coop che dà lavoro a oltre duecento persone. La coop si occupa di logistica, movimentazione merci, pulizia civile e industriale, produzione e vendita di articoli sportivi. Il 28 maggio scorso è scattata la procedura. La coop aveva degli appalti in corso e si deve ancora valutare il destino dei duecento lavoratori. È prematuro parlare di soluzioni, al momento il commissario liquidatore deve ancora vagliare tutta la documentazione contabile e i bilanci. Poi sulla base dei crediti e debiti della cooperativa si faranno le opportune valutazioni. 

La storia della ditta si può far risalire alla fine degli anni sessanta, quando Giacomo Cristalli fondò la "Carovana Facchini Cristalli", amministrata con successo per oltre un decennio. Allo scopo di ampliare i settori di attività lavorativa e produttiva, nel 1980 Giacomo Cristalli diede vita a Co.se.pi. scarl - Cooperativa servizi Piacentini, una nuova azienda che ha ereditato il prezioso patrimonio di esperienza della Carovana Facchini. Accanto al facchinaggio sono stati introdotti diversi settori, come quello delle pulizie civili e industriali, e l'attività nel suo complesso si è progressivamente arricchita di nuovi servizi: dal movimento merci alla logistica di magazzino, dal confezionamento merci alla produzione e vendita di articoli sportivi e pubblicitari. Ora, però, è scattata la procedura di liquidazione coatta amministrativa. Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs Uil esprimono «grande preoccupazione per gli oltre 200 addetti della storica società Cooperativa CO.SE.PI, che dal primo di giugno è entrata in liquidazione coatta amministrativa. E' prematuro pronunciarsi sul destino dei lavoratori interessati poiché il commissario liquidatore, con il quale siamo quotidianamente in contatto, da meno di due settimane ha assunto l'incarico. Ciò che al momento possiamo esprimere con certezza è che siamo tutti al lavoro per garantire al personale il pagamento di quanto dovuto per le retribuzioni scadute e, soprattutto, la salvaguardia del posto di lavoro. Si stanno vagliando numerose ipotesi che vanno nella direzione auspicata, la situazione è estremamente articolata ma grazie alla disponibilità offerta da tutti i soggetti coinvolti, organi della procedura e committenti, vogliamo credere in una soluzione favorevole. Le sedi provinciali dei sindacati Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs Uil sono a disposizione dei lavoratori e delle lavoratrici». 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La cooperativa Cosepi in liquidazione coatta amministrativa

IlPiacenza è in caricamento