Teatro Serra di Pontenure, 45° Parallelo

  • Dove
    Teatro Serra di Villa Raggio
    Indirizzo non disponibile
    Pontenure
  • Quando
    Dal 13/09/2020 al 03/10/2020
    Orario non disponibile
  • Prezzo
    Prezzo non disponibile
  • Altre Informazioni

In programma dal 13 settebre al 3 ottobre 2020 presso il Teatro Serra nel parco di Villa Raggio a Pontenure 45° Parallelo, un nuovo progetto che comprende una serie di eventi e iniziative aventi come filo conduttore "il cammino",

45° Parallelo: un confine? Un punto di partenza? Un’idea? Di certo una suggestione da raccogliere, considerato che il Teatro Serra si trova esattamente a quella latitudine. Un luogo a metà che ci consente di udire voci lontane e di raccontare le nostre storie certi che qualcuno sia in ascolto, un luogo da cui ogni meta appare più vicina e che invita alla partenza. Un’occasione per far vivere il Teatro Serra, gioiellino in stile Liberty una volta dimenticato ed ora perfettamente funzionale pronto a divenire un punto di riferimento culturale per l’intera comunità piacentina.

A tale obiettivo si confaceva precisamente il bando 2020 sulla legge 37/94 della Regione Emilia – Romagna cui il comune di Pontenure ha partecipato ottenendo un finanziamento che ha permesso unitamente al contributo concesso dalla Fondazione di Piacenza e Vigevano di concretizzare il progetto. Parleremo di viaggi reali e fantastici, fatti tra pianure e monti, all’interno dell’anima o a ritroso nel tempo, Le note del gruppo Enerbia accompagneranno il nostro viaggio, illuminando paesi vicini e lontani. Saremo in tanti sul 45° parallelo: associazioni, scuole, viaggiatori, di gamba e di mente, curiosi, persone di ogni età
Ci sentiremo come su un crinale dal quale mente ed occhi possono viaggiare liberi e lontani e ci accompagnerà l’illusione di essere per un po’ al centro del mondo.

IL PROGRAMMA DEI PROSSIMI GIORNI

17 SETTEMBRE ORE 21 - IL GIRO DEL MONDO IN 80 FAVOLE (PIU’ O MENO)

A cura dei Piccoli Librivori un appuntamento per i più piccoli e per tutti coloro che amano viaggiare con la fantasia.

18 SETTEMBRE ORE 21 - PADRI E FIGLI IN CAMMINO. ASCESA AL COLLE DELLA NASCA

Dal best seller “Gli sdraiati” Michele Serra ci racconterà di un viaggio tra i più difficili ed imprevedibili: quello fatto accanto ai propri figli. Un evento pensato dallo scrittore in esclusiva per il teatro che porta (casualmente)) il suo nome.
Il commento musicale del gruppo Enerbia sottolineerà i diversi tratti di un cammino ricco di sorprese.

Michele Serra - Giornalista e scrittore satirico (n. Roma 1954). Iniziò la carriera giornalistica all’Unità come corrispondente politico per il partito e in seguito curò la rubrica quotidiana Che tempo fa?. Autore di satira politica e di costume, nel 1989 fondò e diresse fino al 1994 il settimanale satirico Cuore: settimanale di resistenza umana, che, nato come supplemento dell’Unità, divenne successivamente giornale autonomo. Dal 1996 collabora con la Repubblica, per cui ha anche curato la rubrica quotidiana L'amaca. Tra i suoi scritti: Tutti al mare (1986); Il nuovo che avanza (1989); Canzoni politiche (2000); Tutti i santi giorni (2006); Breviario comico. A perpetua memoria (2008); Gli sdraiati(2013);Ognuno potrebbe(2015). Tra le sue opere successive: nel 2017, la raccolta scelta delle rubriche quotidiane scritte negli ultimi venticinque anni Il grande libro delle amache e la riflessione sul mestiere di scrivere La sinistra e altre parole strane; il saggio breveSull'acqua(2018); il romanzoLe cose che bruciano(2019). Serra. è inoltre autore di programmi televisivi e di spettacoli teatrali. 

Enerbia è un ensemble italiano originario della provincia di Piacenza. Composto da musicisti di diversa formazione culturale uniti dalla passione per la musica popolare e da un progetto che intende valorizzare uno dei più importanti repertori tradizionali dell'Appennino nord-occidentale, quello delle Quattro province (Genova, Piacenza, Pavia e Alessandria). Nella fitta trama di sentieri e di strade che attraversano le valli e che mettono in comunicazione la pianura con il mare non si sono solo scambiate merci, come l'olio e il sale, ma è fiorita nel corso dei secoli una ricca tradizione musicale, per molto tempo tramandata solo oralmente da musicista a musicista. La musica, il ballo e il canto segnavano e segnano i momenti più importanti della vita delle genti dell'Appennino: il fidanzamento, il matrimonio, la gioia del ritorno della stagione primaverile, le feste nelle notti d'estate, le nascite e le morti. Gli Enerbia eseguono antichi balli come la giga, la piana, l'alessandrina, la bisagna, il perigordino e più moderni come il valzer e le polche. L'esperienza di riferimento di cui Enerbia rappresenta la naturale prosecuzione, è quella dei Suonatori delle quattro province, gruppo storico del folk italiano di cui hanno fatto parte anche Franco Guglielmetti e Stefano Faravelli.

19 SETTEMBRE ORE 17 - ESPLORARE IL MONDO - CONVERSAZIONE CON TOMASO BIANCARDI EDITOR DELLA COLLANA “The passenger” (Iperborea)

Nata nel 2018 “The Passenger” è divenuta una rivista di culto ed uno strumento di grande utilità per andare alla scoperta dell’anima di paesi e città. Non solo una guida turistica ma una rivista per esploratori del mondo. In tempi in cui viaggiare è diventato estremamente complicato, quando non impossibile, The Passenger apre delle finestre sul mondo senza farci spostare dalle nostre case: intrattiene, informa, fa valicare i confini. Maddalena Scagnelli e il gruppo “Le rose e le viole” faranno da colonna sonora al nostro viaggio.

19 SETTEMBRE DALLE 10 ALLE 19 - IL VINTAGE VA A TEATRO -  OGGETTISTICA ED ABITI D’EPOCA NELLA SPLENDIDA CORNICE DEL TEATRO SERRA

23 E 25 SETTEMBRE ORE 21 - SITUAZIONE DRAMMATICA (IL COPIONE)

Il Copione è un progetto che prevede incontri/conoscenza/lettura dei testi di giovani autori italiani contemporanei Ideato dall’Associazione Situazione Drammatica di Tindaro Granata, Carlo Guasconi e Ugo Fiore Sono previste due serate nelle quali agli spettatori sarà consegnato il copione dello spettacolo, grazie al quale potrà esso seguire gli attori e cogliere la bellezza della trasformazione della parola scritta in parola viva, avvicinandosi in modo diretto e partecipato alla lettura della drammaturgia e teatrale
A leggere il copione saranno gli attori, guidati dall’autore. La serata Il Copione sarà quindi così strutturata: 1) nei primi venti minuti il drammaturgo parlerà della sua opera al pubblico, spiegando le ragioni per la quale è stata scritta e attraverso quali tecniche rispetto alle tematiche affrontate; 2) verrà poi letto il testo da attori a leggìo in una forma drammatizzata, mentre il pubblico potrà seguire la lettura del testo attraverso il proprio “copione”; 3) dopo la lettura l’autore si confronterà con il pubblico, sollevando un dialogo a questo punto più maturo;

23 SETTEMBRE ORE 21 - “MADRI” DI DIEGO PLEUTERI

Diego Pleuteri è nato nel 1998 e vive a Milano. Sceglie Il teatro da giovanissimo e incontra maestri tra i più interessanti del panorama. Dal 2019 frequenta il corso Autore Teatrale della Civica Scuola di Teatro Paolo Grassi. A maggio 2020, il suo testo Madri riceve la menzione al Premio InediTO – Colline di Torino

25 SETTEMBRE ORE 21 - “ESSERE BUGIARDO” DI CARLO GUASCONI

Carlo Guasconi è nato a Codogno (LO) nel 1989. Ha iniziato la sua formazione teatrale con il Premio Ubu Francesca Mazza presso la Società Filodrammatica Piacentina. Ha poi proseguito il suo percorso di formazione presso la Scuola Proxima Res e tra i suoi vari insegnanti ha avuto Mariangela Granelli. Ha lavorando con registi come Carmelo Rifici, Tindaro Granata, Lorenzo Loris e Omar Nedjari. Nel 2014 vince il prestigioso premio Riccione Tondelli per la drammaturgia ed è stato prodotto dalla Corte Ospitale e dalla Proxima Res. Dal 2015 è tra i protagonisti di “Geppetto e Geppetto” di Tindaro Granata.

3 OTTOBRE ORE 15,30 - SULLE RIVE DEL LAGO - CONVERSAZIONE CON ANDREA VITALI

Andrea Vitali in campo letterario esordisce nel 1990 con il romanzo breve Il procuratore (Premio Montblanc per il romanzo giovane) ispirato da vicende narrategli proprio da suo padre.[6] Nel 1996 vince il Premio letterario Piero Chiara con L'ombra diMarinetti, ma il vero successo giunge nel2003conUna finestra vistalago(Premio Grinzane Cavoure Premio Bruno Gioffrè2004), romanzo corale e polifonico le cui affabulazioni, ricche di stilemi del linguaggio parlato, coprono cinquant'anni di vita paesana fino ai turbolenti anni settanta. L'immaginario narrativo di Vitali si colloca sulle sponde del lago e racconta una provincia fatta di personaggi comuni e nel contempo esemplari, sulla scia di scrittori come Mario Soldati e Piero Chiara. Tuttavia il medico di Bellano, pur riconoscendo i propri debiti nei loro confronti, preferisce rifarsi soprattutto all'arte di "raccontar storie" di Giovanni Arpino.[7] Nel 2004 gli è stato assegnato il Premio Dessì, sezione narrativa, per il romanzo La signorina Tecla Manzi. Nel 2006 ha vinto il Premio Bancarella con il romanzo La figlia del Podestà, che è stato finalista anche alPremio Stresa. Nel2008ha vinto il Premio Boccaccio per tutta la sua produzione narrativa e in particolare per La modista, con cui ha ottenuto anche il Premio Hemingway. Il suo romanzo Almeno il cappello ha vinto il Premio letterario La ToreIsola d'Elba, il Premio Procida-Isola di Arturo-Elsa Morante ed è stato tra i finalisti sia allo Strega che al Campiello 2009. I suoi libri sono stati tradotti in Francia, Germania, Polonia, Serbia, Grecia, Romania, Portogallo, Paesi Bassi, Belgio, Spagna, Ungheria, Giappone e Turchia.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Manifestazioni, potrebbe interessarti

  • Teatro Serra di Pontenure, 45° Parallelo

    • dal 13 settembre al 3 ottobre 2020
    • Teatro Serra di Villa Raggio
  • Il Germoglio, Festival d'Autunno

    • dal 19 settembre al 18 ottobre 2020
    • Il Germoglio
  • Trevozzo, Valtidone Wine Fest Smart Edition

    • oggi e domani
    • dal 19 al 20 settembre 2020
    • Trevozzo

I più visti

  • Appennino Festival 2020, il programma

    • Gratis
    • dal 19 luglio al 8 dicembre 2020
    • varie location, come da programma
  • Musica ai Giardini, edizione 2020

    • Gratis
    • 22 settembre 2020
    • Giardini Margherita
  • Musei di Palazzo Farnese, visite guidate ogni venerdì sera

    • dal 12 giugno al 25 settembre 2020
    • Palazzo Farnese
  • Palazzo Anguissola Cimafava, BAF - Bibiena Art Festival

    • fino a domani
    • Gratis
    • dal 30 agosto al 20 settembre 2020
    • Palazzo Anguissola Cimafava
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
    Play
    Replay
    Play Replay Pausa
    Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
    Indietro di 10 secondi
    Avanti di 10 secondi
    Spot
    Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
    Skip
    Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
    Attendi solo un istante...
    Forse potrebbe interessarti...
    IlPiacenza è in caricamento