Galleria Alberoni, “Ecce Homo: immagini da Antonello”

Sono davvero tanti gli spunti racchiusi nella mostra collettiva "Ecce Homo. Immagini da Antonello. Artisti contemporanei a confronto", allestita presso la Galleria Alberoni e curata dal professor Cerritelli. La mostra sarà visitabile nelle sale adiacenti la galleria degli Arazzi fino al lunedì di Pasqua, 28 marzo 2016. 

APERTURA STRAORDINARIA PER LE FESTIVITA' PASQUALI

Si tratta di un suggestivo percorso espositivo che intende puntare nuovamente le luci sullo straordinario capolavoro raffigurante l’Ecce Homo o Cristo alla colonna realizzato da Antonello da Messina (1430-1479 circa), vera perla della collezione d’arte del Collegio Alberoni.
Il capolavoro di Antonello rivive in modo particolarmente originale attraverso 44 opere di importanti artisti contemporanei, piacentini, italiani e internazionali, che hanno accettato di confrontarsi e reintepretare la preziosissima e commovente tavola dipinta nel XV secolo dall’artista messinese.

Ognuno degli artisti coinvolti (Giancarlo Bargoni, Franco Corradini, Mauro Fornari, Paolo Pagani e William Xerra, Sandro Cabrini, Ennio Calabria, Michele Canzoneri, Roberto Casiraghi, Giulio Catelli, Mino Ceretti, Attilio Forgioli, Giovanna Fra, Marco Luzi, Sandro Martini, Franco Pedrina, Giuseppe Pugliesi, Mario Raciti, Ruggero Savinio, Piero Zuccaro, Fujio Nishida e Nes Lerpa) ha realizzato due opere, per un totale di 44 che sono state raccolte in una pubblicazione a cura dello stesso Cerritelli.

Nelle opere dedicate all’Ecce Homo di Antonello dai 22 artisti contemporanei si avvertono diversi orizzonti espressivi, molteplici visioni che oscillano tra l’interpretazione del tema iconografico e la reinvenzione del suo spazio visivo, attraverso un confronto di ampio respiro pittorico.

Una grande novità è senza dubbio costituita dalla possibilità di visitare la mostra e conoscere dettagli in più sulle opere e sugli autori grazie all'utilizzo di un'applicazione per smartphone e tablet implementata da UltraviolettApp. Basta scaricare gratuitamente l'applicazione "Piacenza", e seguire un itinerario programmato in tre punti di interesse che introduce e guida alla visione delle 44 opere in mostra. L'applicazione prevede inoltre circa 40 punti di illustrazione della storia e del patrimonio alberoniano.
Main sponsor della mostra è Banca Generali.

La Galleria, il Collegio Alberoni e la mostra saranno visitabili fino a lunedì 28 marzo 2016 con le seguenti modalità:
Giovedì, venerdì, sabato pomeriggio dalle ore 15.00 alle ore 18.00.
Inoltre, alle ore 16.00 e alle 17.00 percorsi accompagnati attraverso la mostra, la Galleria e il Collegio (Ecce Homo di Antonello da Messina, biblioteca monumentale e sezione scientifica).

APERTURA STRAORDINARIA PER LE FESTIVITA' PASQUALI

Biglietti d’ingresso:
• Alla sola mostra: €. 2,50
• Alla mostra e alla Galleria Alberoni €. 4,50
• Percorsi guidati €. 6,00


 

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Mostre, potrebbe interessarti

  • Paladino a Piacenza, in Piazza Cavalli fino al 28 febbraio 2021

    • Gratis
    • dal 10 ottobre 2020 al 28 febbraio 2021
    • Piazza Cavalli
  • "La scrittura come enigma", riaperta la mostra di Giorgio Milani in Sant'Agostino

    • Gratis
    • dal 12 gennaio al 28 febbraio 2021
    • Ex-Chiesa di Sant'Agostino

I più visti

  • Paladino a Piacenza, in Piazza Cavalli fino al 28 febbraio 2021

    • Gratis
    • dal 10 ottobre 2020 al 28 febbraio 2021
    • Piazza Cavalli
  • Il contagio delle idee, “La vera storia del Klimt ritrovato”

    • solo domani
    • Gratis
    • 22 gennaio 2021
    • Online Pagina Facebook Comune di Gossolengo
  • "La scrittura come enigma", riaperta la mostra di Giorgio Milani in Sant'Agostino

    • Gratis
    • dal 12 gennaio al 28 febbraio 2021
    • Ex-Chiesa di Sant'Agostino
  • Piacenza Cammina 2.0, escursione alla Cascata del Carlone

    • Gratis
    • 24 gennaio 2021
    • Cascata del Carlone
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    IlPiacenza è in caricamento