Al Milestone jam session e solidarietà

Al Milestone di via Emilia Parmense 27, per la prima volta quest’anno, venerdì 28 ottobre si ricomincia con le Jam Session! Contrariamente al solito giorno di apertura, cioè il sabato, quest’anno le jam si svolgeranno al venerdì alle ore 22:00. Sono attesi sul palco numerosi musicisti vogliosi di misurarsi sulla lunghezza di qualche chorus improvvisato.

La serata avrà anche uno scopo benefico di raccolta fondi per le popolazioni colpite dal recente terremoto del centro-Italia. Saranno infatti devoluti alla Protezione Civile dell’Emilia-Romagna, tramite il quotidiano Libertà, i fondi raccolti da una lotteria che avrà in palio una cena per due presso l’osteria “Antica Romea” di via Emilia 29, una pizza per due presso “Le 3 caravelle” di via Colombo, una coppa di trenta mesi del “Salumificio alsenese” e altri premi minori; inoltre per ogni consumazione effettuata al bar del circolo (caffè esclusi), cinquanta centesimi saranno devoluti anch’essi alla causa benefica della serata. Insomma un modo intelligente, buono e divertente di passare una serata di fine novembre.

Il locale aprirà alle ore 21:00; l’ingresso è gratuito, ma rivolto ai soci Piacenza Jazz Club e Anspi. La tessera (già 2017) è richiedibile all’ingresso e ha un costo di € 20 (€ 6 per gli Under 30).

La jam session, cara ad ogni jazz club che si rispetti, è una riunione di strumentisti che si ritrovano per una performance musicale, senza aver nulla di preordinato, se non il fatto che gli standard eseguiti sono ben noti a tutti e permettono a chiunque di improvvisare su schemi armonici già conosciuti. Alle Jam possono partecipare musicisti di tutti i livelli.

Quella delle Jam Session è una tradizione che si tramanda da diverse generazioni di musicisti jazz, anche se ultimamente ha perso un po’ di smalto. Il vero significato del “jammare” insieme è quello anzitutto di divertirsi e divertire il pubblico, che vede alternarsi sul palco, in modo improvvisato e spesso casuale, diversi musicisti. Oltre all’aspetto squisitamente e preziosamente goliardico e conviviale, la Jam è un momento di confronto e di crescita musicale per chi ne prende parte, perché ci si mette in gioco, spesso “senza rete”, cioè senza la progettualità che normalmente si mette in campo quando ci si appresta a fare un concerto col proprio gruppo.

Fin dagli albori del Jazz, le jam session hanno giocato un ruolo centrale nell’evoluzione di questa forma d’arte, ma soprattutto hanno contribuito ad esaltare e stimolare la crescita degli artisti.

La tradizione consolidata prevede che il gruppo esponga il tema del brano, poi ogni musicista ha spazio per alcuni chorus d’improvvisazione ed infine viene ripreso il tema iniziale. Le jam sono una stimolante occasione che può insegnare qualcosa anche ai jazzisti più esperti, dove le sorprese sono sempre ben accolte. Venerdì sera saranno molti i musicisti che si alterneranno sul palco del Milestone per contribuire alla festa con il loro strumento, tra i quali alcuni docenti e allievi della Milestone School of Music.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Concerti, potrebbe interessarti

  • Appennino Festival 2020, chiusura a Ferriere

    • Gratis
    • 8 dicembre 2020
    • Chiesa di San Giovanni Battista

I più visti

  • Appennino Festival 2020, chiusura a Ferriere

    • Gratis
    • 8 dicembre 2020
    • Chiesa di San Giovanni Battista
  • Paladino a Piacenza, la nuova installazione

    • Gratis
    • dal 10 ottobre al 28 dicembre 2020
    • Piazza Cavalli
  • Il Germoglio, inaugurato il Villaggio di Natale

    • Gratis
    • dal 7 novembre al 25 dicembre 2020
    • Il Germoglio Onlus
  • Castello di Gropparello, Cena con Delitto on line live per bambini

    • 5 dicembre 2020
    • Castello di Gropparello
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    IlPiacenza è in caricamento