rotate-mobile
Politica

5 Stelle: «La partecipazione è l’unica via per riavvicinare i cittadini alla politica»

Prima serata di approfondimento in vista delle elezioni per il Movimento con Dagnino, Rabuffi e Cugini

Partecipazione attiva. É stato il tema della prima serata di approfondimento in vista delle amministrative organizzata dal Movimento 5 Stelle che fa parte della coalizione a sostegno del candidato sindaco Stefano Cugini. Quattro eventi, fino al 13 maggio, per riflettere e approfondire tematiche di stretta attualità: dalla crisi energetica, al consumo di suolo, fino al superbonus.  Sulla partecipazione si sono confrontati i consiglieri Sergio Dagnino, Luigi Rabuffi e il candidato sindaco di ApP Stefano Cugini.

«Prendere parte attiva ad una qualsiasi forma di attività – ha detto Dagnino - letteralmente questo significa partecipazione: facile? Tutt'altro. Costa fatica, è una strada certamente in salita, ma è l'unica possibile per far tornare i cittadini ad interessarsi della politica – ha detto il consigliere del M5S Sergio Dagnino – il compito di un amministratore capace è ridurre la distanza tra il mondo vero e chi sta nella bolla della cosa pubblica». Il rischio di una mancata partecipazione è proprio la disaffezione e l'allontanamento dei cittadini dalla politica. Nel 2013 quando Rabuffi rivestiva la carica di assessore aveva pianificato il regolamento alla partecipazione: «erano 327 gli iscritti al registro della cittadinanza attiva – ha detto il consigliere snocciolando questi dati - gli anziani socialmente utili hanno prestato il loro tempo per 170mila ore all'anno che corrispondono ad un risparmio per le casse comunali di 1 milione 400 mila euro, le associazioni attive erano 407. Oggi purtroppo tutto questo non avviene più e il distacco è sotto gli occhi di tutti».

«Con i cittadini è indispensabile un patto di chiarezza – ha detto il candidato sindaco Cugini – e occorre sapere dire anche “no”. Un buon amministratore deve sapere individuare le priorità. Che strumenti possiamo dare ai cittadini perché partecipino con noi attivamente alla vita pubblica? Come Alternativa per Piacenza proponiamo un ritorno alle consulte da tematiche a zone: fisseremo momenti in cui verranno dibattuti alcuni temi che verranno poi portati in consiglio comunale. Questa è una possibilità concreta che dobbiamo dare ai cittadini perché si riapproprino e si riavvicinino alla politica. Se non si rendono protagonisti delle scelte perché dovrebbero stare a sentirti? Ha concluso il candidato sindaco».  Il prossimo appuntamento con le serate di approfondimento è fissato per venerdì 22 aprile alle 21 al Teatro Trieste 34 con il sen. Daniele Pesco e la sen. Maria Laura Mantovani che si confronteranno sulla crisi energetica.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

5 Stelle: «La partecipazione è l’unica via per riavvicinare i cittadini alla politica»

IlPiacenza è in caricamento