Annullato il Poc a Ziano, il Pd chiede le dimissioni di Ghilardelli

La minoranza attacca il sindaco: «Per un capriccio elettorale il Pc è stato bocciato dal Tar. In tanti stanno mettendo in ridicolo Ziano»

Il sindaco Manuel Ghilardelli

«Una tegola – informa Sabrina Silva, consigliere Comunale a Ziano del Gruppo Pd -  di quelle che fanno male è caduta in questi giorni sull’Amministrazione di Ziano. Con la Sentenza pronunciata dal Tar del 28 febbraio 2017 il Giudice ha annullato il Piano Operativo Comunale (il POC, lo strumento urbanistico edilizio che attua il PSC, Piano strutturale Comunale). Il Giudizio è contenuto in 5 pagine che contengono pesanti affermazioni sull’operato della amministrazione comunale: si parla di eccesso di potere,di illogicità e di tanto altro.

L’Amministrazione sarà chiamata a rispondere di importanti risarcimenti e delle spese di giudizio. Dovrà inoltre riprendere da capo la procedura per l’approvazione del POC. Procedura impegnativa in termini di tempo e denaro pubblico, e che mi auguro voglia portare ad un nuovo POC che corregga gli errori commessi con il precedente bocciato dal TAR.

Tutto gira attorno all’esproprio di una strada privata inserita contro ogni buon senso nel POC bocciato dal TAR, per andare incontro ad una promessa fatta dal Sindaco in campagna elettorale. Un capriccio elettorale che peserà tanto, troppo sulle casse Comunali e tutto grazie ai nostri cari Amministratori di Centro/destra. Purtroppo in tanti hanno contribuito a mettere Ziano nel ridicolo.

Per fare chiarezza sulla vicenda ho presentato un’interrogazione in Consiglio Comunale e vedremo in quella sede se l’Amministrazione Ghilardelli vorrà dare un taglio netto al passato oppure proseguire nascondendo le malefatte.

Invito il Sindaco ad assumersi le sue responsabilità presentandosi ad un incontro pubblico nel quale chiarisca alla cittadinanza come intenda uscire dalla situazione creatasi con la bocciatura del POC: quali sono i costi aggiuntivi che il Comune dovrà sostenere, chi dovrà farsene carico e come l’Amministrazione pensa di condurre i lavori sul nuovo POC.

Chiaro è che, se non sarò soddisfatta delle risposte, farà seguito una doverosa mozione di sfiducia. Servirà la firma dei 2/5 dei Consiglieri Comunali.  Li vedremo chi sarà complice e chi no».

                                                                                              

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • San Nicolò, schianto all'incrocio tra un'ambulanza e un'auto: quattro feriti

  • «Noi facciamo sesso, licenziateci tutte». Il Centro Tice prende posizione sul caso della maestra di Torino

  • Con la caldaia rotta accendono il gas per scaldarsi, famiglia intossicata

  • In auto centra tre vetture in sosta e si ribalta. Illeso

  • Farini, addio al ristoratore Adriano Figoni

  • Animale sulla strada, si ribalta con l'auto in un campo: ferito

Torna su
IlPiacenza è in caricamento