Bonaccini-Borgonzoni, confronto tv: botta e risposta su sanità e maltempo

Ospiti di Cartabianca su Raitre i due candidati alla presidenza della Regione non si sono risparmiati

La prima sfida in diretta tra i due candidati alle elezioni regionali è stata combattuta su Raitre, soprattutto sul tema della sanità. Stefano Bonaccini (centrosinistra) e Lucia Borgonzoni (centrodestra) si sono infatti confrontati nello studio di Bianca Berlinguer durante latrasmissione "Cartabianca". Un confronto a tratti serrato, ma che alla fine è rimasto nell'alveo della correttezza, come ammesso dalla stessa Berlinguer. L'ingresso dei due nello studio è subito suggellato da una stretta di mano tra i candidati, chiesta dalla presentatrice.Tante domande, temi che si sono accavallati e un sondaggio Ixe diffuso in diretta.

Il confronto entra nel vivo però quando si parla di sanità. Per Borgonzoni il problema c'è eccome, anche se ammette che la sanità emiliano-romagnola è tra le migliori del paese. Quali sono i temi? "Le agende per prenotare le visite sono chiuse" cita Borgonzoni, oppure "i tempi lunghi per le operazioni e le visite specialistiche", o ancora "che se vuoi una visita in tempi brevi devi andare lontano chilometri da dove risiedi". Altro tema scottante è la chiusura dei punti nascita in Appennino "e abbiamo visto in questi giorni che le donne incinte partoriscono in ambulanza".

Contronto Tv Bonaccini-Borgonzoni: lo scontro sulla sanità

Bonaccini non ci sta e ribatte: "Il governo gialloverde nel suo benchmark ha messo l'Emilia-Romagna al primo posto in sanità. Sulle prestazioni di prima fascia siamo sui quei tempi, (30 giorni, citati da Berlinguer). Certo dobbiamo fare di più, ma che Emilia-Romagna di possa mettere in discussione che sia migliore a livello mondiale si gli fa un torto".

"Nessuno pensa che sia sanità peggiore d'Italia. ma si possono usare trucchetti per aggiustare i numeri". Qui l'unico vero momento di tensione tra i due. "Trucchetti lo dice a qualcun altro" si altera Bonaccini, e Borgonzoni intanto cita numeri dei giorni che servono pr esami specifici, come "una colonscopia, 87 giorni", o "un esame osseo-articolare, 328. Se una donna incinta è ha tre mesi di attesa, l'esame lo fa quando bimbo è nato".

Bonaccini ribatte: "Nel 97 per cento dei casi di prima fascia si può osservare quanto si aspetta. Il problema semmai è che avevamo tante prenotazioni ma anche tantissime disdette: è bastato mettere un ticket per la mancata disdetta a 48 ore per liberare le agende e le risorse per altri settori".

Berlinguer pone un' altra domanda, dopo un servizio che descriveva come anche dalle altre regioni le persone vengono a farsi curare in Emilia-Romagna. "Lei Borgonzoni, dove si vorrebbe far curare?". "Nell'ospedale più vicino a casa mia" ribatte la candidata del centrodestra, che incalza ancora sul tema: "Depositeremo 300 interrogazioni di cittadini su questioni legate alla sanità, come la signora Rosa, di 102 anni con la cataratta. A lei non puoi dire 'ti operi ta un anno e mezzo'. Non si può mandare gli anziani all'ospedale a 60 km sa dove risiedono".

"Lei sta sostenendo che in regione le visite di prima fascia vengono mandate a 60 km tutte?" si riscalda Bonaccini, che precisa: "Anche noi abbiamo problemi, ci sarà qualcosa che non funziona. Ma difendo quanto ho fatto e difendo la vocazione pubblica della sanità emiliana, dove i poveri vengono trattati come i ricchi", ribatte il presidente uscente.

Contronto Tv Bonaccini-Borgonzoni: gli altri temi toccati

Altri temi sono toccati durante il confronto: dal disseto idrogeologico, alla plastic tax. Sul primo è stata guerra di cifre, con Bonaccini che reclama: "il governo precedente ci ha dato 23 milioni, ne avevamo chiesti 103". "E' solo la prima trance, le altre due arriveranno" ribatte Borgonzoni.

Sulla plastic tax unico punto i convergenza tra i candidati, con Borgonzoni che chiede niente tasse e uno scivolo per la riconversione. "Abbiamo fatto emendamento per stralciare la plastic tax dalla manovra" per poi aggiungere; "Ci vuole un percorso, non è che prima di metto in ginocchio un settore da miliardi e poi ti dò due milioni". Bonaccini precisa: "Condivido sulla riconversione, e bisogna farlo in fretta. Ma abbiamo visto i cambiamenti del clima, sul nostro territorio: bisogna proseguire con la svolta 'green' ma non bisogna contrapporre ambiente e lavoro".

Altro momento saliente è stato il caso del video sulle case popolari agli stranieri fatto dai consiglieri bolognesi di Fratelli d'Italia Lisei e Bignami, argomento sul quale Borgonzoni si smarca dai colleghi di coalizione. "Non è questo il modo di segnalare la cosa - ammette - ma esiste un problema sulle assegnazioni che si deve andare a vedere". "Apprezzo la distanza - commenta Bonaccini - ma il problema non è negli anni richiesti che vanno bene ma è il numero degli alloggi. Infatti presenteremo un grande piano di alloggi popolari, utilizzando i fondi europei".

Nella ospitata di Berlinguer c'è anche spazio per un sondaggio Ixe. Bonaccini stacca Borgonzoni in gradimento 68 a 45 per cento, mentre sull'esito delle elezioni le percentuali si riducono a 40 contro 29 per cento sempre a favore del governatore uscente. Quanto alle coalizioni, il centrodestra è in leggero vantaggio sul centrosinistra, entrambi gli schieramenti appaiati attorno al 40 per cento, con poca differenza sull'opzione di alleanza dei grillini. Ultima domanda alla senatrice: "Borgonzoni resta a guidare l'opposizione se perde le elezioni?". "Sì, rimango" è la risposta.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Esce di strada e si ribalta in un campo, muore a 32 anni

  • Ruba scarpe da 40 euro ma nella mascherina ne ha più di 6mila: nomade denunciata

  • Cavo nel bosco ad altezza gola, ciclista piacentino salvo per miracolo

  • Invia le foto del tradimento alla moglie dell'amante della sua compagna, prima condanna per revenge porn a Piacenza

  • Sorprende i ladri in casa, 90enne scaraventata a terra e rapinata

  • Ferriere, il nuovo sindaco è Carlotta Oppizzi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento