Mercoledì, 22 Settembre 2021
Politica Borgonovo Val Tidone

Canale del Rio di Borgonovo, nuove casse di espansione e laminazione per prevenire esondazioni

L’opera è stata finanziata da Vetreria Borgonovo e fa parte degli interventi di compensazione a seguito dell’ampliamento dello stabilimento

Cassa di espansione e della vasca di laminazione lungo il canale consortile Rio Canello di Borgonovo

«Un intervento fondamentale per la sicurezza di tutta Borgonovo», così ha definito il sindaco Pietro Mazzocchi la realizzazione della cassa di espansione e della vasca di laminazione lungo il canale consortile Rio Canello. «Nel giugno del 2011 – ricorda Mazzocchi – il Rio è esondato causando gravi danni a diverse zone residenziali di Borgonovo. Per questo si era intervenuti, grazie al Consorzio di Bonifica con una prima vasca di laminazione di circa 6.000-7.000 metri cubi che permettesse una prima regimazione. Oggi con questi nuovi interventi realizzati dalla Vetreria Borgonovo possiamo davvero dire che si è definitivamente messa in sicurezza la cittadinanza da possibili nuove esondazioni del Rio». «Il sindaco Pietro Mazzocchi, insieme al vicesindaco Domenico Mazzocchi - riferisce la nota dell’ufficio stampa del Comune - ha potuto prendere visione dell’intervento, accompagnato dal presidente del consiglio d’amministrazione di Vetreria Borgonovo, Pier Francesco Piccioni, il quale ha sottolineato “l’importanza dell’intervento che completa una significativa azione di messa in sicurezza del territorio”».

                                 Piccioni - D. Mazzocchi - P. Mazzocchi-2

«L’opera - sottolinea la nota - finanziata da Vetreria Borgonovo tra gli interventi di compensazione a seguito dell’ampliamento dello stabilimento che garantisce oggi lavoro a circa 450 dipendenti e collaboratori, ha riguardato la realizzazione di un bacino di espansione su un’area di 3.200 metri quadri, acquistata da Vetreria a tale scopo, effettuata mediante lo sbancamento della stessa fino a una quota medi di – 1,50 metri sotto il livello del canale. La capacità utile dell’invaso è calcolata cautelativamente in 2.000 metri cubi. Inoltre, sul lato nord della recinzione dello stabilimento, e in fregio alla cassa realizzata dal Consorzio di Bonifica, è stata ottenuta una vasca di laminazione del volume di 5.000 mc. sovradimensionata rispetto alle esigenze di scarico del nuovo insediamento della Vetreria e pertanto a beneficio della rete idraulica di Borgonovo».

«Dopo l’inondazione del 2011 e una successiva del 2016 in altra zona del paese – ha sottolineato Mazzocchi – abbiamo individuato quelli che potevano essere alcuni fondamentali interventi di prevenzione per la messa in sicurezza del territorio. E grazie a Vetreria Borgonovo oggi compiamo un significativo passo in avanti da questo punto di vista». «Tra i possibili interventi di valorizzazione dell’area è stata annunciata - conclude la nota stampa -  l’intenzione da parte di Vetreria Borgonovo di realizzare una pista ciclabile lungo le aree oggetto di intervento che il Comune intende collegare all’attuale rete ciclabile presente sul territorio».

Gallery

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Canale del Rio di Borgonovo, nuove casse di espansione e laminazione per prevenire esondazioni

IlPiacenza è in caricamento