rotate-mobile
Sabato, 27 Novembre 2021
Politica

Centrodestra: «La sicurezza è tema prioritario per i piacentini e per noi»

Il Sole 24 Ore valuta la città al 43° posto in Italia sul fronte sicurezza (+8 posizione rispetto al 2019). Lega, Fd’I, Fi e Liberali: «Tante le iniziative negli ultimi anni che hanno portato risultati»

«Piacenza si conferma provincia tra le più sicure dell’Emilia-Romagna, con una grande consapevolezza dei cittadini verso il concetto di sicurezza e fiducia nei confronti delle Forze dell’Ordine; una sensibilità che porta, a nostro avviso giustamente, a denunciare e a far emergere tutti i tipi di reato anche i più piccoli, a differenza di ciò che purtroppo non avviene in molte altre realtà». Il centrodestra piacentino, tramite i capigruppo in Consiglio comunale (Carlo Segalini della Lega, Giancarlo Migli per Fd’I, Francesco Rabboni per Forza Italia, Antonio Levoni per i Liberali), sottolinea quanto emerge dalla classifica 2020 de “Il Sole 24 Ore” sul tema sicurezza, che vede la nostra città al 43° posto in Italia, otto posizioni più avanti rispetto al 2019.

«Ci conforta – rilevano i partiti di maggioranza - nella grande attenzione che come centrodestra e come Amministrazione abbiamo rivolto al tema della sicurezza in città, mettendolo tra le priorità del nostro mandato e lavorando in questi anni con ottimi risultati, in perfetta sinergia con tutte le Forze dell’Ordine».

I gruppi consiliari del centrodestra commentano la classifica sottolineando come la stessa «misuri non la quantità di reati in termini assoluti, ma l’incidenza del numero delle denunce di reato in rapporto al numero dei cittadini; numero che nella Provincia di Piacenza nell’anno del Covid ha visto una diminuzione inferiore rispetto ad altre città, a conferma della propensione dei cittadini a denunciare tutti gli atti criminosi di cui vengono a conoscenza». «E’ con questa consapevolezza che, nella preziosa sinergia tra tutte le Forze dell’Ordine e di polizia e nel prezioso coordinamento della Prefettura – proseguono  – in questi anni si è lavorato ad ampio raggio, con determinazione e attenzione, nel contrasto e nella prevenzione, nella tutela del territorio e della sicurezza dei cittadini, anche a fronte di nuove forme di criminalità e di inciviltà che il periodo di lockdown e di emergenza sanitaria ha purtroppo fatto emergere e su cui è necessario un surplus di attenzione».

«Le azioni intraprese in questi anni come Amministrazione, che ci hanno visto, tra gli innumerevoli progetti, aumentare la presenza sul territorio delle forze di Polizia Locale, attivare campagne di sensibilizzazione e contrasto alle truffe, in particolare quelle più odiose verso i nostri anziani, al commercio abusivo, allo spaccio di stupefacenti con l’attivazione dell’unità cinofila e la decisa implementazione del sistema di videosorveglianza, con decine di nuove telecamere di contesto e di lettura targhe, e di illuminazione pubblica in ottica di deterrenza alla criminalità, hanno permesso di raggiungere risultati importanti sulla sicurezza e la percezione di sicurezza in città», continuano i rappresentanti del centrodestra.

«E’ un impegno che proseguiremo con sempre maggiore attenzione e incisività, in sinergia tra la Polizia Locale - per cui cogliamo l’occasione di rinnovare il benvenuto a Piacenza e l’augurio di buon lavoro al nuovo comandante Mirko Mussi - e tutte le Forze dell’Ordine, certi dell’importanza di lavorare in squadra e in costante dialogo con il territorio, per intercettarne le sue esigenze e le diverse sensibilità, unendo sempre alle azioni di contrasto e di repressione, quelle di prevenzione, le campagne di educazione civica e l’attenzione alle marginalità e all’inclusione sociale. Siamo certi che in questo modo si potranno vedere diminuire ancora di più i numeri dei reati commessi, e non solo di quelli denunciati, e con questi migliorare ulteriormente, per chi è più patito di statistiche, le posizioni di classifica».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Centrodestra: «La sicurezza è tema prioritario per i piacentini e per noi»

IlPiacenza è in caricamento