menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Gianluca Sassi

Gianluca Sassi

Comitato per il No della Valtidone, Sassi a Borgonovo

Giovedì 17 novembre, alle ore 21 all'Auditorium della Rocca municipale a Borgonovo sarà ospite del Comitato per il No della Valtidone Gianluca Sassi, capogruppo del Movimento 5 Stelle in Regione Emilia Romagna, che parlerà delle ragioni del No al referendum costituzionale del prossimo 4 dicembre

Giovedì 17 novembre, alle ore 21 all'Auditoriumdella Rocca municipale a Borgonovo sarà ospite del Comitato per il No della Valtidone Gianluca Sassi, capogruppo del movimento 5 stelle in Regione Emilia Romagna, che parlerà delle ragioni del No al referendum costituzionale del prossimo 4 dicembre.

Cinquantuno anni, nato a Reggio Emilia,Sassi è politicamente attivo con gli amici di Beppe Grillo di Reggio Emilia dal 2007. Nel 2010 si candida consigliere regionale in Emilia Romagna per il collegio di Reggio Emilia, nel 2013 viene selezionato per essere candidato alla Camera dei deputati. Nel 2014 viene eletto con il ruolo di consigliere Regionale e nel novembre del 2015 è nominato  capogruppo in assemblea legislativa regionale,dando attuazione al previsto principio di rotazione delle cariche che da sempre contraddistingue l’attività dei 5 Stelle nelle istituzioni.

“Si vogliono stravolgere ben 47 articoli della nostra Costituzione dando meno potere ai cittadini che non potranno più eleggere i senatori che verrebbero nominati indirettamente dai partiti tra consiglieri regionali e sindaci”. Inoltre “verrebbero triplicate le firme necessarie per presentare leggi d’iniziativa popolare, aumentate le firme per i referendum , si complicherebbe anzichè semplificare il bicameralismo aumentando i conflitti tra le due Camere oltre a centralizzare i poteri nuovamente a Roma con gravi ripercussioni su ambiente ed energia”. Conclude Sassi: “I cittadini devono essere coscienti di quello che il governo Renzi vuole fare: un accentramento di potere mai visto che mette in serio pericolo la democrazia parlamentare stessa del nostro Paese. La Costituzione non è una legge qualsiasi e non può essere modificata a piacimento dal Governo con una esigua minoranza basata sui voti di Verdini  ed i suoi saltimbanchi”. Il prossimo incontro organizzato dal comitato del No alla riforma costituzionale -Valtidone,il 21 a Pianello, vedrà come ospiti Milvia Urbinati, portavoce e anima del Comitato del no di Piacenza e Pierluigi Petrini .

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento