Politica

Dall’amministrazione di Castello due nuovi ingressi in Fratelli d’Italia

L’assessore Wendalina Cesario e il consigliere comunale Juri Tosca aderiscono al partito di Giorgia Meloni. «Coerenza e attenzione alle esigenze del territorio»

Juri Tosca e Wendalina Cesario

Dall’amministrazione di Castelsangiovanni due nuovi ingressi in Fratelli d’Italia: l’assessore al commercio Wendalina Cesario e il consigliere comunale Juri Tosca entrano nella squadra di Giorgia Meloni, facendo salire a cinque le presenze del partito nel consiglio comunale del capoluogo della Valtidone. Un passaggio che ne fa la «componente più importante nel gruppo di maggioranza» con la possibilità di avere un «maggior peso nella politica castellana», come sottolineato da Massimo Bollati – altro assessore in quota Fratelli d’Italia - nella conferenza stampa di benvenuto indetta questa mattina in sala Cattivelli dai rappresentanti locali del partito. «Un’adesione convinta in un gruppo importante e concreto, che si concentra molto sul territorio» per Cesario, 34 anni e una militanza in Forza Italia. «Dopo le ultime elezioni amministrative erano circa due anni che avevo un po' di crisi identitaria; guardandomi attorno nel panorama politico del centrodestra ho ritenuto che Fratelli d’Italia fosse la realtà che più rappresentasse i miei valori, con un percorso molto concentrato sulle esigenze del territorio. Credo che la politica debba dare delle risposte un po' più serie e immedesimarsi di più in alcune categorie come quelle del commercio, che ha subito una battuta d’arresto importante, o del settore culturale – aggiunge l’assessore - ora è il momento di ripartire, la priorità ovviamente è sconfiggere il virus, ma ci hanno sempre detto di imparare a conviverci, quindi cerchiamo di farlo al meglio e in sicurezza».

l?assessore al commercio Wendalina Cesario e il consigliere comunale Juri Tosca-3Juri Tosca, manager di 49 anni, approda al partito da una lista civica: «La passione scaturita in questi due anni ha fatto sì che scegliessi il partito che credo possa rappresentarmi di più, oggi come oggi l’unico coerente con le proprie idee e i propri principi. Vedo anche un’attrazione da parte dei giovani, non solo dal punto di vista anagrafico ma anche politico, verso questa realtà che continua a ringiovanirsi. Il focus ora credo sia soprattutto il rilancio dal punto di vista economico e la necessità di riaprire – conclude Tosca – poi c’è anche il discorso della sicurezza, che resta importantissimo». Ad accogliere e presentare i due nuovi ingressi anche Tommaso Foti, deputato di Fratelli d’Italia: «Sono molto soddisfatto, anche per la crescita a Castello, una delle centrali operative della destra piacentina. Penso che prossimamente ci saranno un altro paio di nuovi arrivi, adesioni che avvengono su idee e programmi e che sono occasioni di crescita politica. Per noi è anche un messaggio da lanciare all’esterno, investiamo sul futuro». Un benvenuto a cui si sono uniti anche il consigliere regionale Giancarlo Tagliaferri  e il responsabile regionale del partito Fabio Callori: «Ramificando la base del partito non possiamo che crescere».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dall’amministrazione di Castello due nuovi ingressi in Fratelli d’Italia

IlPiacenza è in caricamento