Fallimento Dentix, Tarasconi (Pd): «Chiederemo più fondi per le associazioni che tutelano i pazienti»

Fallimento della catena di cliniche odontoiatriche Dentix che a Piacenza ha sede in via Genova, occupa cinque operatori professionisti e vanta un considerevole bacino di clientela locale

«A Piacenza sono a rischio i dipendenti e un centinaio di clienti che hanno già pagato o stanno tuttora pagando a rate prestazioni mediche costose: servono più fondi alle associazioni di consumatori che sul territorio si stanno occupando di tutelare i pazienti che ora sono in seria difficoltà, soprattutto in un periodo come quello attuale». Parliamo del fallimento della catena di cliniche odontoiatriche Dentix che a Piacenza ha sede in via Genova, occupa cinque operatori professionisti e vanta un considerevole bacino di clientela locale. «Il fallimento di un’azienda è sempre un dramma prima di tutto per i lavoratori che rischiano di rimanere senza occupazione e ai quali esprimo tutta la mia vicinanza - commenta la consigliera regionale del Pd Katia Tarasconi che da tempo sta seguendo una vicenda che anche nel Piacentino sta creando non poca preoccupazione. «In questo caso - prosegue - siamo di fronte a un danno notevole anche per tantissimi pazienti che hanno versato cospicui anticipi o che a tutt’oggi stanno pagando a rate per cure odontoiatriche, spesso anche delicate, senza che queste stesse cure vengano effettuate o concluse». La situazione è complicata e a Piacenza se ne stanno interessando anche Adiconsum e Federconsumatori: da un lato ci sono i professionisti che hanno in cura i pazienti e vorrebbero poter continuare a lavorare, dall’altro c’è la società di capitali Dentix Italia che fa capo a una società spagnola da cui dipendono i vari centri dentistici (57 in Italia); società che, a quanto pare, non è riuscita a reggere l’impatto del lockdown e ora si avvia verso il fallimento. Centri chiusi su tutto il territorio nazionale, call center inattivi, operatori senza certezze e, in questo caso, pazienti che per pagare interventi complessi hanno attivato finanziamenti presso una finanziaria convenzionata alle cliniche e ogni mese si trovano prelevata la rata dal conto corrente senza però ricevere prestazioni. «Stiamo parlando di cure odontoiatriche spesso non rimandabili - spiega Tarasconi - e di conseguenza i pazienti non possono fare altro che rivolgersi ad altri professionisti con ulteriore esborso di denaro. E’ inaccettabile». Motivo per cui, aggiunge la consigliera, «il ruolo delle associazioni di consumatori risulta più importante che mai e necessita di tutto l’aiuto possibile». Un aiuto che si tradurrà in una risoluzione per chiedere alla Giunta regionale di aumentare gli stanziamenti a favore del fondo per le associazioni impegnate su questo fronte delicato e che coinvolge tantissimi pazienti consumatori.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • «Due positivi in discoteca e mancanza delle norme anti Covid». Disposta la chiusura del Paradise

  • Rischia di annegare in piscina, salvata bambina di due anni

  • Salvini: «Il comandante dei carabinieri di Piacenza scelto dal ministro De Micheli»

  • «Raccontai a Papaleo perché è onesto, Montella era intoccabile. In tanti mancano ancora all'appello»

  • Dopo il frontale con un tir finisce nel canale, 20enne gravissimo

  • Muore schiacciato dal trattore mentre lavora nei campi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPiacenza è in caricamento