menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Galvani: «Forza Italia deve essere guidata da qualcuno che ci rappresenti»

Anche il consigliere provinciale Paola Galvani si unisce alle richieste di Agogliati, Sartori e Gloria Zanardi per un cambio al vertice regionale del partito

«Da più parti della Regione - scrive il consigliere provinciale e assessore a Rottofreno Paola Galvani - si sta alzando il coro di amministratori, amici e colleghi di Forza Italia che invocano a gran voce un cambio nel direttivo regionale del partito. Come non unirmi a loro, io che in prima persona ho sentito e subito da quasi 2 anni la lontananza di un Coordinatore Regionale che non ho mai avuto il piacere di incontrare di persona, con il quale poter pensare a quale futuro per il centro destra piacentino, quali potevano essere possibili azioni di Governo negli Enti locali e nella Provincia stessa dove sino a pochi giorni fa, io e la collega Zanardi avevamo deleghe di peso.

Questo modo di far politica, lo dirò sino allo sfinimento, porta i cittadini al disinteressamento per la Res Pubblica. Sempre meno saranno quelli che saranno incentivati ad andare alle urne, poiché in un paese democratico ciò che conta è il voto del Popolo. In un partito che ha sempre portato avanti ideali di libertà e democrazia non si può negare di avere ai vertici persone scelte attraverso l’espressione di un voto con la convocazione di un Congresso. La gente ha bisogno di persone serie che siano al servizio del cittadini. I giochetti politici per la spartizione di qualche poltrona non interessano più a nessuno, anzi sono il modo per indirizzare la gente a rivolgere il proprio voto a partiti come il Movimento 5 stelle, con il solo intento di rompere gli schemi e i meccanismi consolidati da vecchia politica.

Non bisogna perder tempo prezioso in sterili battibecchi, dobbiamo pensare a lavorare, a trovare azioni concrete che possano migliorare il nostro territorio. Abbiamo avuto molte conferme del fatto che la gente premia la serietà, l’impegno e l’onestà e che il centrodestra unito può fare grandi cose. Possiamo guardare oltre e fare progetti sempre più grandi se rimaniamo uniti e guidati da qualcuno di cui ci sentiamo rappresentati. La politica ha bisogno di gente che scenda dalla propria poltroncina e che si cali nelle realtà locali, che vada in mezzo alla gente, che faccia sentire che c’è, che possa  essere  un punto di rifermento e perché no… che magari si sporchi anche un po’ le scarpe con noi amministratori locali».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPiacenza è in caricamento